Benjamin Netanyahu festeggia la vittoria insieme alla moglie Sarah


Il premier Benyamin Netanyahu è ad un passo da un nuovo mandato. Lo spoglio è ormai al 96% e il Likud, il partito di Netanyahu, e Blu Bianco, di Gantz, sono appaiati a 35 seggi ognuno. Ormai però la coalizione di destra di Netanyahu ha ottenuto 65 seggi dei 120 disponibili, ottenendo quindi matematicamente la maggioranza di governo.

Benyamin Netanyahu verso il quinto mandato

Nella notte sia Netanyahu che Gantz si erano definiti a fronte dei primi exit poll vincitori. Netanyahu aveva parlato di una "vittoria enorme" e di un "traguardo inimmaginabile". Contro di loro si erano candidati anche due ex capi di Stato maggiore: Moshe Yaalon e Gabi Ashkenazi. Ora Netanyahu va incontro al suo quinto mandato e il Parlamento si insedierà il 23 aprile.

Quelle di questi giorni sono elezioni anticipate, annunciate proprio da Netanyahu deciso a confermare la forza del suo governo. Netanyahu ha vinto nonostante le voci di corruzione, ma niente sembra averlo scalfito.

Knesset
Knesset - Foto di: צילום: איציק אדרי da Wikipedia

La sinistra all'angolo

Male ancora la sinistra. Il Partito Laburista ha conquistato solo il 5% dei voti. Non sono andati bene nemmeno i partiti arabi israeliani che hanno perso 3 seggi.

Ieri notte Gantz aveva, come detto in precedenza, rivendicato la vittoria: "Nelle elezioni ci sono dei perdenti. Nelle elezioni ci sono vincitori: e noi siamo quelli che hanno vinto".

Foto in alto: ANSA/EPA