Sudan

Nelle ultime ore sembra che il Sudan sia a un passo dal colpo di Stato. L’esercito, raccontano i media africani parlano già di colpo di Stato, ha circondato con uomini e mezzi il palazzo presidenziale. Sembra che una parte degli uomini abbia fatto irruzione nella sede dell’emittente radiotelevisiva di Stato e abbiamo lanciato un messaggio alla nazione a reti unificate.

Il messaggio alla nazione

Per ora i militari hanno solo lanciato la notizia, a reti unificati, che presto ci sarà un annuncio: “L’esercito sudanese farà un’importante dichiarazione“.

L’entrata all’alba dei soldati nel quartier generale dell’esercito, dove si trova anche la residenza ufficiale del presidente, arriva dopo mesi di proteste contro il presidente Omar Al Bashir, salito al potere 30 anni fa, nel 1989, proprio grazie a un colpo di Stato. Solo nei giorni scorsi, durante le proteste, sono state uccise 7 persone, mentre 2.496 sono state arrestate. Al momento, da quanto racconta Reuters, l’esercito avrebbe preso il controllo di ponti e delle strade più importanti di Khartoum, mentre i manifestanti inneggiano alla caduta del governo.

Omar Al Bashir si dimette

AGGIORNAMENTO DELLE 9.12 – Il presidente Omar Al Bashir si è dimesso proprio in questi ultimi minuti. Dopo 30 anni è finita la sua presidenza.