Catania: il marito la picchia, la minaccia e la costringe a compiere atti sessuali col figlio 12enne


Un uomo di 36 anni residente a Catania ha maltrattato la moglie per molto tempo picchiandola, minacciandola di darle fuoco, costringendola a compiere atti sessuali col figlio 12enne toccandogli le parti intime davanti a lui e anche ad avere rapporti sessuali con altri uomini in sua presenza. Un inferno che si è concluso con l'arresto dell'uomo, dopo l'ultimo episodio di insensata violenza di cui la moglie è stata vittima.

La denuncia della moglie

A far scattare la denuncia è stata la moglie, una donna di 40 anni, che non ha sopportato l'ultimo orribile episodio di violenza: il marito l'ha costretta a compiere atti sessuali col figlio 12enne, toccandogli le parti intime. A proposito di quest'ultimo episodio, il bambino avrebbe detto agli inquirenti: "Papà è scemo... È un pazzo". L'uomo si è reso responsabile di orribili maltrattamenti nei confronti della coniuge nel corso degli anni, la maggior parte dei quali avvenuti davanti ai 3 figli della coppia: pugni e calci in pieno volto, alle cosce e sul corpo, ha tentato di soffocarla più di una volta stringedole il collo con le mani, le lanciava addosso oggetti, l'ha minacciata con un coltello in numerose occasioni e si è spinto anche a cospargerle il capo e i capelli con liquido infiammabile dicendole che le avrebbe dato fuoco: "Ora ti dò fuoco perché devi morire".

Catania, costringe la moglie a compiere atti sessuli col figlio 12enne
Immagine di repertorio

In manette

Picchiandola e minacciando di ucciderla, l'uomo non solo è riuscito a obbligare la moglie a compiere atti sessuali col figlio 12enne, ma anche ad avere rapporti sessuali con altri uomini davanti a lui. Poi, oltre alle violenze fisiche, c'erano anche quelle psicologiche: le rivolgeva le peggiori offese, parole irripetibili, per farla sentire priva di ogni potere, totalmente subordinata al suo volere. Come riporta La Stampa, la Procura ha scritto a proposito dello stato di terrore in cui viveva questa famiglia che il 36enne "assumeva di fatto una posizione di totale supremazia generando nella donna una totale sottomissione". L'uomo è stato arrestato dai Carabinieri di Catania con l'accusa di lesioni personali aggravate e violenza sessuale aggravata sulla moglie, maltrattamenti in famiglia e abusi sessuali sul figlio di 12 anni. Ora il 36enne si trova recluso nel carcere Piazza Lanza di Catania, come riporta TgCom24, mentre la moglie e i figli sono stati accolti in una struttura protetta.

Catania, arrestato 36enne: ha costretto la moglie ad atti sessuali col figlio 12enne
Immagine di repertorio