Cronaca

Neonata lasciata in ospedale dopo il parto: gara per adottarla

All'ospedale Versilia di Camaiore, Lucca, c'è una neanota che non è stata riconosciuta dopo il parto e ora è scattata la gara di solidarietà per adottarla
piedi di neonato

All’ospedale Versilia di Camaiore (Lucca) c’è una bambina che non è stata riconosciuta appena dopo il parto. La notizia si è diffusa velocemente e ora ci sono moltissime persone che si sono fatte avanti per procedere con le pratiche per l’affido.

Neonata non risconosciuta

La neonata è stata lasciata in ospedale perché la coppia di cui è figlia non potrebbe prendersene cura. A lei pensa quindi il Tribunale dei minori che ne ha disposto la sistemazione in una struttura protetta e l’affidamento ai servizi sociali di Camaiore.

Anche la struttura Papa Giovanni XXXIII di Lido di Camaiore si è fatta avanti. Maria Dina Tomei, gestore questa struttura, ha spiegato a La Nazione: “Essendo intervenuto il decreto del Tribunale non abbiamo potuto accoglierla” anche se avevano già pensato a tutto. Infatti come spiega: “Avevamo già allestito la culla. Siamo sempre in contatto con i sanitari, i servizi sociali e le associazioni di genitori: il gruppo delle “Mamme Matte” è ancora pronta ad occuparsene. Sono un gruppo di persone eccezionali che curano gli affidi in attesa di adozione“.

Gara per adottarla

Sono già due le coppie che hanno chiesto di poter adottare la bambina. Il sindaco Del Dotto ha spiegato: “È una figlia di questa grande comunità che è la Versilia”. Il sindaco ha spiegato che sarebbe nata in una situazione difficile, “alla base ci sono le disuguaglianze, in una società annebbiata dalla propaganda del colore della pelle e distratta dal reale tema del nostro tempo: i diritti, dalla casa al lavoro, dalla scuola all’ambiente, dalla giustizia alla dignità umana“. Ora però per la piccola si aprono nuove possibilità di futuro.

Potrebbe interessarti