prostituzione abusi minore

Una terribile storia di abusi che adesso dovrebbe arrivare finalmente a processo, dopo che la Procura di Firenze ha chiesto l’incriminazione di 4 persone con l’accusa di induzione alla prostituzione minorile e violenza sessuale su minore di 14 anni. La vittima era una ragazzina di 13 anni, che sarebbe stata “venduta” a due uomini in cambio di regali e ricariche telefoniche.

13enne “venduta” dai genitori a due uomini

La vicenda è andata avanti dal 2013, quando la vittima, all’epoca di soli 13 anni, è stata costretta a prostituirsi con due uomini in cambio di regali dai genitori. A farla emergere nel 2015 proprio uno dei due, che avrebbe denunciato l’altro uomo con una telefonata anonima ai carabinieri.

Secondo le fonti stampa, questo gesto sarebbe stato dettato dalla gelosia del 60enne, che si è poi scoperto abusava anche lui della ragazzina.

I genitori avrebbero contattato uno degli uomini su Facebook. Le accuse sono ora di induzione alla prostituzione minorile per madre e padre e di violenza sessuale su minori di 14 anni. Le indagini sono coordinate dal pm Dda di Firenze Eligio Paolini. L’udienza, dopo la richiesta di rinvio a giudizio della Procura, è stata rinviata e gli avvocati della difesa hanno richiesto maggiori approfondimenti.

Prato, agli atti i messaggi shock dell'infermiera 35enne al ragazzino di 13 anni di cui è rimasta incinta
Immagine di repertorio

(In copertina: immagine di repertorio)