Roberto Sciarra scomparso da Pineto


Da sabato 20 aprile non c'è più traccia di Roberto Sciarra, un istruttore di fitness di 42 anni che si trovava a Pineto, in provincia di Teramo, nella casa di famiglia in cui è solito trascorrere le vacanze. L'uomo si è allontanato dalla sua abitazione nella notte tra venerdì e sabato scorso.

Scomparso nel nulla

Solo ieri le ricerche di Roberto Sciarra hanno dovuto subìre una battuta d'arresto a causa del maltempo, per poi riprendere a pieno ritmo questa mattina. Il 42enne originario di Pescara era un appassionato di immersioni subacquee e si teme possa essere stato vittima di un incidente proprio durante una di queste, dal momento che non è un sub professionista. Per questo motivo, pare che le ricerche si stiano concentrando soprattutto presso il lido I due fratelli a Pineto e sulle zone della costa limitrofe allo stabilimento. Il suo allontanamento è per ora considerato volontario ma la preoccupazione dei suoi cari è tale da averli spinti a segnalare alle autorità la sua scomparsa, a causa del timore che possa essergli capitato qualcosa di drammatico.

Roberto Sciarra, scomparso prima di Pasqua da Pineto
I volontari della Protezione civile a lavoro per cercare Roberto Sciarra. Foto: Facebook Pros Onlus Pineto-Roseto

L'appello del comune per ritrovarlo

Il Comune di Pineto ha diffuso un comunicato sulla sua pagina Facebook per ritrovare Roberto Sciarra, segnalando anche l'avvenuta attivazione del Protocollo Operativo per la ricerca delle persone scomparse da parte della Prefettura che vede coinvolti nelle ricerche delle 42enne i Vigili del fuoco, la Polizia, l'Ufficio Circondariale Marittimo e i volontari della Protezione Civile. Il Comune ha riportato i tratti distintivi dell'insegnante di fitness scomparso dal 20 aprile e come era vestito l'ultima volta che è stato visto: "Sciarra è alto 182 cm, (...) ha i capelli castani e di media lunghezza. Al momento dell'allontanamento indossava una tuta ginnica di colore grigio. Al seguito non aveva telefono, né documenti. Non è affetto da particolari patologie e non è sottoposto a cure farmacologiche. Chiunque ne avesse notizia può contattare l'Arma dei Carabinieri (112) o qualsiasi altra centrale operativa (113, 115, 117, 118)".