Roberta Manfredi

Nessuno ha dimenticato Nino Manfredi. A tenere però ancora più vivo il ricordo ci ha pensato Roberta Manfredi, figlia di Nino, che ha raccontato qualche aneddoto di famiglia: “Mio papà è cresciuto un po’ in Ciociaria e poi si è trasferito a Roma con suo fratello Dante che era il fratello più piccolo e che è diventato un grande oncologo“.

L’incontro con il marito

“Mio padre era un attore anche a casa e quindi era molto divertente, ma era anche un uomo molto autorevole”, spiega. Papà Nino Manfredi è anche riuscito nel grande regalo di farle conoscere il compagno della sua vita, suo marito Alberto Simone. “Io ho conosciuto Alberto grazie a mio papà perché lui mi parlava con grandissima ammirazione di questo ragazzo e mi diceva che dovevo conoscerlo e così ci siamo conosciuti a casa di papà. Io ero già sposata, avevo una bambina. Erano un po’ complicate le cose, ma due mesi dopo è diventato il mio compagno”, racconta la Manfredi. E a farle compagnia in studio è arrivato proprio il suo Alberto Simone che ha lavorato al fianco di Nino Manfredi per ben 10 anni: “Mi ha regalato gli ultimi dieci anni della sua carriera. I due film più importanti fatti proprio per Rai1 con lui sono stati Una storia qualunque e Un difetto di famiglia in cui recitava accanto a Lino Banfi”, ha spiegato.