Torino, bambino di 12 anni denuncia il apdre violento: stava picchiando sua madre

A volte a darci dimostrazioni di coraggio non sono gli adulti ma i bambini e questa storia rappresenta chiaramente uno di questi casi. Un bambino di 12 anni ha denunciato il padre violento perché stava picchiando sua madre e temeva che accadesse il peggio. Ora, il padre (e marito) violento dovrà rispondere del reato di maltrattamenti in famiglia. La storia è accaduta a Castellamonte (TO), solo pochi giorni fa.

Un bambino coraggioso

Ha visto che suo padre continuava a picchiare sua madre senza sosta e così ha preso la coraggiosa decisione: consapevole che avrebbe messo nei guai il papà, questo bambino di 12 anni si è chiuso in camera e ha chiamato il 112. Ai carabinieri ha detto che i suoi genitori stavano litigando e che il papà stava picchiando sua mamma, chiedendo ai militari dell’Arma di andare a casa sua, a Castellamonte, in provincia di Torino, perché temeva per la vita di sua madre. Un atto di coraggio degno di ammirazione cosiderata l’età del bambino e il fatto che abbia denunciato suo padre, senza temere le ripercussioni che quel gesto avrebbe avuto ed evitando di fatto che la lite tra i suoi genitori si concludesse con un tragico epilogo.

Torino, bambino di 12 anni denuncia il apdre violento: stava picchiando sua madre
Immagine di repertorio

L’arresto per maltrattamenti in famiglia

Arrivati a casa del bambino, i carabinieri hanno arrestato il padre violento che tra le altre cose aveva un coltello in tasca. La madre del bimbo ha tentato inizialmente di minimizzare davanti i carabinieri l’accaduto, ma poi è crollata e ha raccontato che quello non era il primo episodio di violenza. L’uomo è un 45enne ed è stato arrestato per il reato di maltrattamenti in famiglia, il gip del Tribunale di Ivrea ha disposto per lui il divieto di avvicinarsi ai luoghi frequentati dal figlio e dalla moglie. Il bambino di 12 anni che ha denunciato il padre violento è stato portato insieme alla mamma al Pronto Soccorso dell’ospedale di Cuorgnè, come riporta Il Canavese. Lui aveva una ferita alla mano riportata nel tentativo di difendere la mamma, invece sua madre aveva i segni delle botte ricevute dal marito: ematomi sul viso, sull’anca e sulle gambe, per lei è stata disposta dai medici una prognosi di 5 giorni.

Torino, bambino di 12 anni denuncia il apdre violento: stava picchiando sua madre
Immagine di repertorio