volante della squadra mobile

Un ragazzo di circa 16 anni è stato scaricato da un’auto davanti al policlinico Gemelli in condizioni disperate. Il 16enne, di origine albanese, era in un lago di sangue. Al momento è ignoto quanto gli sia accaduto, né chi lo abbia lasciato davanti all’ingresso dell’ospedale; sul caso indaga la Squadra Mobile.

Roma: 16enne scaricato davanti l’ospedale

Intorno alle 19.30 di venerdì 26 aprile, un uomo, la cui figura non è stata ancora identificata ha scaricato il corpo del ragazzo davanti all’ingresso del Policlinico Gemelli per poi risalire in macchina e dileguarsi.

Il ragazzo, che è stato identificato, è stato notato dal personale ospedaliero ed immediatamente soccorso. Ricoverato in codice rosso e successivamente in terapia intensiva, il ragazzo è stato operato perché vittima di colpi d’arma da fuoco. Sul caso indagano gli agenti della Squadra Mobile che hanno già ascoltato i familiari del ragazzo, accorsi in ospedale. Gli investigatori interrogheranno anche il ragazzo non appena si sarà ripreso. Nessuna pista esclusa.

Le condizioni del ragazzo

Il 16enne ha superato l’operazione, i proiettili hanno colpito l’inguine, causando un forte sanguinamento. Ora si trova sotto monitoraggio medico ma le sue condizioni sono stabili.

In ospedale sono presenti anche alcuni agenti che piantano la stanza del giovane.