Cronaca

Frecciarossa per Napoli soppresso a Brescia: macchinisti ubriachi

La corsa del Frecciarossa 9604 che stamattina da Brescia doveva viaggiare verso Napoli è stata soppressa a causa di 2 macchinisti ubriachi
Macchinisti ubriachi sul frecciarossa: soppresso treno

Il treno Frecciarossa 9604 che doveva partire stamattina alle 5,17 dalla stazione di Brescia e diretto a Napoli è stato soppresso perché i macchinisti erano ubriachi. A segnalare le condizioni non idonee all’esercizio della professione dei macchinisti è stato il capotreno.

Il treno non parte perché i macchinisti sono ubriachi

Come riporta Il Messaggero, a scoprire i due macchinisti ubriachi è stato il capotreno del Frecciarossa 9604 che sarebbe dovuto partire stamattina alle 5,17 dalla stazione di Brescia e diretto a Napoli.

Il capotreno ha immediatamente avvertito la Polfer e la Polstrada. Durante i controlli degli agenti, uno dei 2 macchinisti è risultato positivo al test dell’etilometro mentre l’altro macchinista ha invece richiesto l’intervento del 118. La corsa del Frecciarossa 9604 è stata quindi soppressa a causa delle condizioni dei 2 impiegati. I passeggeri colpiti dal disservizio sono stati 67 e sono stati condotti a Milano con un treno regionale per poi partire verso Napoli dalla stazione meneghina a bordo di un altro convoglio. Trenitalia in un comunicato ha specificato: “Nessuno dei 67 passeggeri in partenza da Brescia è stato fatto salire sul treno che è rimasto chiuso e inaccessibile“.

macchinisti ubriachi sul frecciarossa: corsa soppressa
La stazione di Brescia. Foto: Fenini SRL

Il comunicato di Trenitalia

Guai in vista per i due macchinisti ubriachi: Trenitalia ha diramato un comunicato stampa nel quale specifica che “verificherà eventuali violazioni da parte dei macchinisti degli obblighi contrattuali e della deontologia professionale e si riserva di adottare tutti i provvedimenti del caso“. La compagnia dei treni ha chiarito che la soppressione della corsaè stata disposta da Trenitalia dopo aver accertato la non idoneità dell’equipaggio alla conduzione del treno“.

Pare che lo stato di ebrezza dei due macchinisti sia stato comunque scoperto grazie a una serie di verifiche sui dipendenti approntate in seno alla compagnia: “Lo stringente e articolato sistema di controlli, predisposto dall’Azienda a garanzia della sicurezza dell’esercizio e dei propri passeggeri, che prevede anche controlli preventivi e a sorpresa sui propri equipaggi, s i è rilevato pienamente efficace“.

Treno soppresso per macchinisti ubriachi
Immagine di repertorio: la sede a Roma di Ferrovie dello Stato. Foto: FSnews

Credits immagine in alto: sito Trenitalia

Potrebbe interessarti