Cronaca

Lodi, mamma picchia professoressa: la figlia era stata sospesa

La figlia era stata sospesa e il periodo di sospensione iniziava ieri. La madre di questa 17enne è piombata nella scuola della figlia e ha aggredito la responsabile della sede distaccata della scuola professionale Einaudi di Lodi picchiandola e tirandole addosso gli oggetti che erano sulla scrivania. La docente è stata soccorsa dal 118 e […]
Lodi, madre picchia professoressa perché la figlia era stata sospesa

La figlia era stata sospesa e il periodo di sospensione iniziava ieri. La madre di questa 17enne è piombata nella scuola della figlia e ha aggredito la responsabile della sede distaccata della scuola professionale Einaudi di Lodi picchiandola e tirandole addosso gli oggetti che erano sulla scrivania. La docente è stata soccorsa dal 118 e per fortuna le sue condizioni non sono gravi. Ora, la professoressa dovrà decidere se sporgere denuncia oppure se procedere d’ufficio, visto che potrebbe essere considerata pubblico ufficiale.

L’aggressione per la sospensione della figlia

La figlia era stata sospesa anche altre volte e, di fronte all’ennesimo provvedimento disciplinare, evidentemente, secondo la madre, ingiusto, invece di contestare un modo civile, ha deciso di aggredire la responsabile della sede distaccata della scuola professionale Einaudi di Lodi – situata dentro l’edificio della scuola media Cazzulani – che la ragazza frequenta.

Si è così recata ieri mattina, intorno alle 10,00, a scuola e dopo aver strattonato la bidella si è introdotta nell’istituto recandosi nell’ufficio della docente responsabile che tra l’altro non aveva avuto alcun ruolo nel decidere la sospensione di sua figlia, perché non presente nel consiglio di classe.

La professoressa ha tentato di spiegarle che la sua protesta doveva essere sottoposta al preside della scuola, ma la donna si è scagliata contro di lei. Come riporta Repubblica, la mamma della ragazza ha dato un pugno alla docente 63enne, le ha tirato i capelli e le ha lanciato addosso gli oggetti che erano sulla scrivania. Poi, ha lasciato l’istituto, prima che intervenissero il 118 e la polizia, allertati dagli altri professori.

La professoressa di 63 anni non versa in gravi condizioni e se l’è cavata con una prognosi di pochi giorni.

Lodi, madre picchia professoressa perché la figlia era stata sospesa
Immagine di repertorio

Il commento del preside

Il preside dell’istituto ha commentato a Il Giorno l’aggressione contro la collega 63enne da parte della madre della studentessa che era stata sospesa. Ora, si dovrà stabilire se procedere contro la donna colpevole dell’aggressione con una denuncia o se – essendo la docente responsabile della sede distaccata della scuola professionale Einaudi di Lodi – la professoressa debba essere considerata pubblico ufficiale perché in questo secondo caso la denuncia contro questa mamma dovrebbe partire d’ufficio.

Il preside Francesco Terracina si è così espresso in merito all’accaduto: “Lavoriamo sodo per integrare al meglio chi ha difficoltà o si comporta male e poi, invece, accadono fatti come questi. Bastava dialogare, si può contestare una decisione in modo civile, senza arrivare alle mani”.

Lodi, madre picchia professoressa perché la figlia era stata sospesa
Immagine di repertorio

Potrebbe interessarti