Cronaca

Trovato un raro serpente a tre occhi morto poco dopo la scoperta

Ritrovato in Australia un serpente a tre occhi, che è morto dopo alcuni giorni dalla scoperta proprio a causa di questa sua malformazione
serpente australiano a tre occhi

È un esemplare di serpente a tre occhi quello scoperto in Australia negli ultimi giorni. I rangers del parco Northern Territory Parks and Wildlife, hanno trovato a Darwin, sulla Arnhem Highway, nella parte nord del Paese, il particolare animale, ironicamente ribattezzato Monty Python. 

Il serpente morto per l’impossibilità di cacciare

I gestori del Parco nella parte Nord dell’Australia, nei pressi del quale i rangers hanno recuperato l’esemplare, hanno rilasciato una nota sulla loro pagina Facebook, con tanto di foto allegate.

Il ritrovamento del serpente a tre occhi lungo 40 cm è avvenuto a marzo e hanno specificato che non possedesse due teste separate unite insieme, piuttosto era formato da un unico teschio con una presa oculare aggiuntiva e tre occhi funzionanti. Molto probabilmente, questa malformazione è dipesa da cause naturali, sviluppata durante la fase embrionale del serpente, escludendo fattori ambientali. Quindi, queste parole, stroncano sul nascere le illazioni di chi avrebbe potuto pensare a cause di altro tipo, come contaminazioni da radiazioni o simili.

Il serpente ritrovato è morto dopo alcuni giorni, proprio a causa di questa malformazione che gli impediva di cacciare. Il suo corpo adesso si trova al Commonwealth Scientific and Industrial Research Organisation di Darwin.

Serpenti, le stranezze della natura

Non è la prima volta che avvengono singolari ritrovamenti di animali con delle malformazioni come quella del serpente a tre occhi. Infatti, gli esperti della materia, convengono che non è affatto raro trovare dei serpenti con queste caratteristiche. Basti pensare che, lo scorso settembre, in Virginia, negli Stati Uniti, è stato ritrovato da una donna, nel cortile della una abitazione, un serpente Testa di rame con due teste, prontamente segnalato alle autorità competenti.

Nel 2016, invece, nello zoo di Scheidegg, in Germania, è nato un raro esemplare di crotalo (serpente a sonagli). Nel 2013, invece, è stato scoperto un serpente corallo con le stesse malformazioni. Secondo gli erpetologi, queste seguirebbero lo stesso principio che regola i gemelli siamesi.

Potrebbe interessarti