TV e Spettacolo

Cicciolina, al taglio del vitalizio risponde mettendo all’asta i suoi abiti

A Live - Non è la D'Urso Cicciolina parla del taglio dei vitalizi e risponde a questo provvedimento mettendo all'asta i suoi abiti
Cicciolina a Live non è la D'Urso

A Live – Non è la D’Urso entra in scena Cicciolina. All’ex pornostar è stato recentemente ridotto il vitalizio in seguito al taglio dei vitalizi che ha coinvolto numerosi ex parlamentari: la sua presenza da Barbara D’Urso servirà per fare chiarezza sulla questione.

Il taglio dei vitalizi

Le sorprese a Live – Non è la D’Urso non finiscono mai e a calcare la passerella dello studio è stata anche Ilona Staller, in arte Cicciolina. In seguito al ricalcolo del sistema contributivo degli assegni anche all’ex pornostar è stato recentemente ridotto il vitalizio, in qualità di ex parlamentare, da 2000 a 800 euro al mese.

Una mossa che Cicciolina ha duramente criticato e alla quale ha risposto provocatoriamente, mettendo all’asta tutti i suoi abiti per poter pagare le bollette. In un video mostrato nel programma si vede Ilona mettere all’asta praticamente tutti i suoi possedimenti, scatenando il dibattito fra gli opinionisti in studio.

Cicciolina a Live non è la D'Urso
Cicciolina a Live – Non è la D’Urso

Con “Giuseppe” imbarazzo generale

Imbarazzo generale in studio quando Cicciolina è entrata nello specifico degli strumenti che abitualmente utilizzava sul set lavorativo.

In particolare l’ex pornostar ha confessato di avere un fallo di cristallo che Barbara D’Urso ha prontamente ribattezzato come “Giuseppe” per evitare di ripetere ulteriormente il termine. E, per concludere, una piccola polemica nei confronti del collega Rocco Siffredi che ha recentemente rilasciato dichiarazioni non propriamente positive nei confronti di Cicciolina: “Rocco, ti sei sbagliato, hai inventato delle cose, mi devi chiedere scusa“.

Potrebbe interessarti