Una barca con a bordo dei migranti

La nave Mare Jonio, della ong Mediterranea Saving Human, si trova in acque italiane, ad appena 12 miglia da Lampedusa, con a bordo persone soccorse ieri pomeriggio in mare e chiede un porto sicuro.

La Mare Jonio chide un porto

Chiediamo ingresso in porto sicuro dove sbarcare uomini, donne incinte e bambina a bordo. #MareJonio“, ha scritto la Ong sul proprio account Twitter. Pochi momenti fa la nave è stata raggiunta da due imbarcazioni delle Fiamme Gialle che stanno facendo i dovuti controlli.

L’intervento di ieri

Ieri la Mare Jonio ha salvato 30 migranti a bordo di un gommone in avaria al largo delle coste della Libia. Durante la donne Mediterranea ha rivelato di aver fatto domanda “al Centro di coordinamento dei soccorsi italiano (MRCC di Roma) un porto sicuro. Ci è stata inoltrata una mail del Viminale che chiede di fare riferimento alle ‘Autorità Libiche’, quelle di un Paese in guerra dove i diritti umani non esistono“.


I migranti sbarcano

AGGIORNAMENTO DELLE ORE 14.30 – I migranti sono stati recuperati dalla Marina militare e portati in Italia. La Mare Jonio intanto è stata sequestrata su iniziativa della Guardia di finanza, ora il sequestro è al vaglio della magistratura.