agenzia delle entrate

Stamattina, nel parcheggio vicino all’ingresso della sede dell’Agenzia delle Entrate di Viareggio, in provincia di Lucca, è stato trovato il corpo senza vita di un 48enne disabile sulla sedia a rotelle. Secondo le prime ricostruzioni degli inquirenti, non ci sarebbero molti dubbi sul fatto che si sia trattato di un suicidio. Il drammatico ritrovamento del cadavere dell’uomo è avvenuto intorno alle 6,00 di stamane, venerdì 10 maggio, e a vederlo e allertare immediatamente il 118 è stato un impiegato.

Il drammatico ritrovamento

A trovare il corpo senza vita del disabile 48enne è stato un dipendente della sede dell’Agenzia delle Entrate di Viareggio.

L’uomo si stava recando a lavoro, quando ha visto nella zona del parcheggio dell’edificio vicino all’entrata il cadavere dell’uomo di 48 anni, di cui non sono state rese note le generalità. Immediatamente, l’impiegato ha allertato il 118 che, purtroppo, giunto sul luogo, non ha potuto far altro che constatare il decesso del 48enne. Adesso, sono a lavoro gli agenti di polizia e i carabinieri per stabilire la dinamica di quello che è stato interpretato come un gesto volontario: l’uomo si sarebbe tolto la vita sparandosi un colpo di pistola alla testa. Infatti, accanto al cadavere, è stata ritrovata l’arma con cui il 48enne si sarebbe ucciso.

polizia
Immagine di repertorio

Non è stato ritrovato alcun biglietto che spieghi il gesto estremo

Al momento, non è stata trovata né una lettera né un biglietto lasciato dal 48enne disabile che, secondo le prime ricostruzioni, si è tolto la vita davanti la sede dell’Agenzia delle Entrate di Viareggio. Per questo motivo, è difficile dare una spiegazione alla sua decisione di farla finita. Le forze dell’ordine hanno comunque chiarito che ci sono ancora molti aspetti dell’accaduto da indagare. Infatti, anche se sembra evidente che l’uomo si sia sparato un colpo alla testa e che quindi il suo sia stato un suicidio, le cause del decesso del 48enne devono ancora essere stabilite con asssoluta certezza.

ambulanza
Immagine di repertorio