Nick Abbott e il suo cane Emerson


Adottare un animale è sempre un momento particolare, di grande entusiasmo, ma anche di grande responsabilità. Una situazione che Nick Abbott e il suo cane Emerson conoscono bene, perché entrambi sono sordi e comunicano grazie alla lingua dei segni. Il ragazzo, 31enne del Maine, aveva saputo di questo piccolo Labrador a marzo, attraverso la pagina Facebook di un’associazione che si occupa di dare casa a cani e gatti. I responsabili del rifugio erano piuttosto preoccupati dal fatto che nessuno volesse adottare il cucciolo, una volta saputo della sua disabilità. Per Nick Abbott, però, non era un problema: “Mi sono interessato a lui fin da subito, perché ci assomigliavamo. Sentivo di poterlo capire”, ha raccontato a CBS News.

Entrambi non udenti

Nick è sordo fin dalla nascita e per lui non è stato difficile provare una particolare empatia nei confronti del piccolo Emerson, che in pochi mesi di vita aveva già sofferto molto. Il cane era nato in Florida e, dopo il suo arrivo nel rifugio, aveva cominciato ad avere problemi di salute, tra cui una brutta infezione. Gli addetti si erano anche accorti del suo problema uditivo, che non gli consentiva di sentire i richiami e la voce di chi gli stava vicino. Fin dal primo incontro con Nick, però, si è notata una certa affinità: “È venuto diritto verso di me, si è seduto ai miei piedi ed è rimasto lì. Perciò si più ben dire che sia stato lui ad adottare me - ha raccontato sorridendo al canale televisivo americano WABI - Io già sapevo che sarebbe andata bene e che ci saremmo capiti senza difficoltà”.

Visualizza questo post su Instagram

"Hello everyone, this is Nick and Emerson! Thank you everyone for checking us out on Facebook and Instagram. We are looking forward to sharing more videos and pictures of our life together with you. Thank you!" What a crazy turn of events! I had absolutely no idea how many people would want to follow mine and Emerson's story. Because of that we will try our best to include you all in on our adventures 😊 - today's adventure was an easy hike up Beech Hill . . . . . #nickandemerson #thatsahappydog #mainedogs #adventurepuppy #hikingwithdogs #dogsonadventures #mansbestfriend #doggo #gopro #ruffwear #outdoorpups #deafdogsrock #bestfriends #silentpuppylove #adoptdontshop #instapet #dogs #labsofinstagram #blacklabpuppy

Un post condiviso da Nick Abbott (@nickandemerson) in data:

Un’intesa perfetta con la lingua dei segni

Da allora Nick ha insegnato a Emerson il linguaggio dei segni, con cui riescono ad intendersi perfettamente. La lettera “S”, per esempio, indica al cucciolo di sedersi, mentre una linea tracciata con la mano significa “stai abbassato”. Intanto i due amici sono sbarcati su Instagram, dove la loro storia sta riscuotendo un discreto successo: “Il legame che abbiamo è fantastico - ha concluso Nick - ci capiamo l’un l’altro molto bene. Mi piace pensare che sia un segno del destino, lui è speciale”.

Cane e padrone, entrambi sordi, comunicano grazie alla lingua dei segni
Emerson (Instagram/nickandemerson)

Immagine in alto: Instagram/nickandemerson