Luigi Di Maio

Il voto in Sicilia mette subito in chiaro alcune cose: l’affluenza bassissima e la sconfitta della Lega. Il Movimento 5 Stelle è riuscito ad aggiudicarsi Caltanissetta e Castelvetrano, mentre Gela è andata a PD-FI e Mazara del Vallo al centrosinistra.

La vittoria dei 5 stelle nelle parole di Di Maio

Abbiamo vinto a Caltanissetta, unico capoluogo al voto in Sicilia, dove da soli abbiamo sconfitto la coalizione di centrodestra grazie al nostro candidato Roberto Gambino Sindaco“, ha scritto sui socia Di Maio appena pochi momenti fa. E ancora: “Abbiamo vinto a Castelvetrano, il paese del boss Matteo Messina Denaro che aveva visto due anni fa il commissariamento del Comune per infiltrazioni mafiose” e in conclusione ha fatto gli auguri a tutti per poi attaccare il PD di Zingaretti che per vincere a Gela si è alleato con Forza Italia.

I nuovi sindaci

A Gela ha vinto Cristoforo Lucio Greco che ha ottenuto il 52,45%, il candidato era appoggiato da una alleanza tra Forza Italia e Pd. Alle tv locali ha detto: ”Farò di tutto perché Gela possa tornare a rialzarsi. Sono e sarò l’amico dei cittadini, la mia porta sarà aperta a tutti”. Il nuovo sindaco di Mazara del Vallo è Salvatore Quinci, candidato di centrosinistra e liste civiche.

A Monreale, invece, il nuovo sindaco è Alberto Arcidiacono, candidato a capo di liste civiche e di Diventerà Bellissima.

L’affluenza

Per questi ballottaggi l’affluenza è scesa: al voto si è presentato il 43,60% degli aventi diritto, con un calo del 15,37% rispetto al primo turno. La città che ha subito il contraccolpo maggiore è stata Gela, si è presentato alle urne il 40,49% degli elettori rispetto al 58,41% del primo turno.

Guarda il video