Tullio Solenghi a Vieni da me


Intervistato ieri da Caterina Balivo a Vieni da me, il celebre comico Tullio Solenghi ha ripercorso i momenti salienti della sua vita. Dalle sue storie d'amore alla carriera di regista, dall'amicizia con Anna Marchesini al rapporto con Paolo Villaggio.

Tullio Solenghi: il privato, poche donne e una Cinquecento

La vita privata di Tullio Solenghi è costellata da numerosi episodi grotteschi ed esilaranti, che ancora oggi ama ricordare davanti ai microfoni. A partire dal regalo "particolare" che ricevette dai genitori per i 18 anni: "Era una Cinquecento rossa. Me la diedero in un giorno di pioggia con la cappotta aperta". Non mancano poi gli aneddoti sulla sua vita amorosa. La prima fiamma fu Maia, che però fu anche una delle ultime fidanzate prima della moglie Laura Fiandra, con cui è sposato da 45 anni. "Ho avuto poche donne perché facevo ridere e se ne andavano. Stando a quello che dicono ora le donne sugli uomini che le fanno ridere devo dire che ho sbagliato epoca".

La carriera di Solenghi sotto i riflettori

Ma la vita di Solenghi è finita presto sotto i riflettori: la sua carriera di attore iniziò con le imitazioni di Paolo Villaggio, che oltre ad essere un'icona della comicità, è stato il suo mentore. "Ho fatto 7 anni di teatro classico, poi mi sono orientato al cabaret, proprio come lui. Nel teatro classico, Villaggio non ebbe successo, come me!".

Dopo aver collezionato successi, prestigiose collaborazioni e tanta gloria, oggi del suo ruolo di regista parla così: "Sul lavoro sono un rompicog**oni, odio l’approssimazione!". Parlando della sua carriera, non può mancare il ricordo affettuoso della collega e amica Anna Marchesini, scomparsa nel 2016. Solenghi ricorda ancora il loro primo incontro in Rai: "Vedo questa ragazza che sta un po’ per conto suo e sento questa voce che aveva mille colori, una roba da accapponare la pelle. Ho pensato che era un prodigio. Da lì è nata una grande amicizia. Dopo 3 mesi la compagnia si è sciolta e una settimana dopo le scrissi che mi ripromettevo di lavorare insieme a lei e così accadde due anni dopo". La Marchesini ha sempre conservato quella lettera, e le piaceva di tanto in tanto farsela rileggere dall'amico.

Tullio Solenghi ospite a Vieni da me
Tullio Solenghi ospite da Caterina Balivo su Rai1 (frame)

*immagine in alto: Tullio Solenghi ospite a Vieni da me (frame)