pirmadi di giza in egitto

È di pochi minuti fa la notizia di una forte esplosione avvenuta nei pressi del sito turistico delle piramidi di Giza. Al momento le informazioni sono poche, secondo quanto riferito da Al Jahzeera, ad essere colpito è stato un bus turistico.

L’attacco è avvenuto a pochi passi dal nuovo Grande Museo Egizio, oltre ai passeggeri sono rimasti coinvolti anche alcuni automobilisti incolonnati nel traffico. Solo pochi mesi fa, nello stesso sito, un attacco simile causò la morte di 4 persone.

Egitto, esplosione presso le piramidi di Giza

Secondo quanto riferito l’autobus turistico è stato colpito mentre si trovava nei pressi del Grande Museo Egizio, nel sito delle piramidi di Giza.

L’ordigno esploso al passaggio del mezzo, era posizionato al lato della strada. Ci sono molte persone ferite tra cui molti turisti; il bilancio provvisorio è tra i 12 e i 16 feriti, 6 di nazionalità sud-africana, questo è quanto riportato da Al Jahzeera, ma le notizie sono ancora incerte. Seguiranno aggiornamenti.

La bomba era piazzata sul ciglio della strada

AGGIORNAMENTO DELLE ORE 23- Secondo quanto ricostruito l’ordigno era stata posizionato sul lato della strada che va in direzione del nuovo Grande Museo Egizio, che dovrebbe essere inaugurato il prossimo anno.

L’autobus turistico, con a bordo 25 persone, lo ha toccato causando l’innesco. Il numero dei feriti è stato confermato, in totale si tratta di 17 passeggeri del mezzo, 10 egiziani e 7 sud-africani. Nella deflagrazione sono rimaste coinvolte alcune auto incolonnate nel traffico, travolte da vetri e schegge.

Un attentato simile a dicembre

È ancora ignota la matrice dell’attentato che oggi ha coinvolto il sito delle piramidi di Giza; si tratta del punto turistico e di studio tra i più frequentati al mondo.

Pochi mesi fa si è verificato un attentato simile che ha visto protagonista un autobus pieno di turisti vietnamiti. Nella deflagrazione persero la vita 3 turtisti e una guida, mentre altre 12 persone riportarono ferite.