auto dei carabinieri

Un uomo di 42 anni oggi è morto in ospedale nella località Monterotondo Scalo, alle porte di Roma, dopo esservi giunto con una grave ferita alla testa. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, a ferire l’uomo è stata la figlia 19enne durante una lite, tra i due pare essere scattata una colluttazione che gli è stata fatale.

Secondo quanto emerso dalle prime indagini, il 42enne sembra fosse violento in famiglia; la giovane ora si trova presso la caserma dei Carabinieri della Compagnia di Monterotondo.

Monterotondo: 42enne muore in ospedale per una ferita alla testa

Lorenzo Sciacquatori, 42enne originario di Monterotondo Scalo, è arrivato in ospedale con una ferita da colpetto che gli ha reciso l’arteria.

A nulla sono valsi i tentativi dei medici di salvarlo, l’uomo è morto poco dopo.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti il 42enne sarebbe rimasto mortalmente ferito durante una lite domestica con la figlia e la moglia, le due donne stavano fuggendo quando lui le ha raggiunte e, a seguito di una colluttazione, è rimasto mortalmente ferito.

Morto dopo una lite con la figlia

Secondo le prime ricostruzioni svolte dai Carabinieri della Compagnia di Monterotondo, seguite dalla Procura di Tivoli, l’uomo e la figlia hanno avuto una lite violenta, secondo quanto riferito da alcuni testimoni non sarebbe stata la prima.

L’uomo era rientrato in casa ubriaco e si è scagliato contro la moglie e la figlia; la discussione, dai toni e dai modi violenti, è andata avanti per tre ore.

Madre e figlia hanno così deciso di fuggire dall’abitazione in via Aldo Moro a Monterotondo Scalo; Sciacquatori le ha inseguite raggiungendole tra le scale e l’androne e lì, per difendersi, la figlia 19enne lo ha colpito con un coltello al collo a seguito di una colluttazione.

La giovane si trova da ore nella caserma dei carabinieri ed è ascoltata dal magistrato della Procura di Tivoli.

Secondo quanto riferito, l’uomo non era nuovo ad episodi di violenza domestica.