Uccide madre scambiandola per intruso

Un ragazzo di Campton Hills, vicino Chicago, ha sentito dei rumori dal piano inferiore della sua abitazione e, armato di mazza da golf, si è scagliato, uccidendolo, contro quello che credeva fosse un intruso. Solo dopo ha capito che in realtà si trattava di sua madre. Ora, rischia fino a 20 anni di carcere.

L’omicidio forse causato dall’alcol

Il tragico fatto che ha coinvolto il 21enne Thomas J. Summerwill si è svolto il 24 marzo scorso, nella cittadina Campton Hills, a ovest di Chicago. Il ragazzo, ubriaco, ha sentito dei rumori nel piano inferiore della casa dove viveva con la sua famiglia ed ha impugnato la mazza da baseball appesa sul letto. Si è recato ad affrontare l’intruso e proprio i fumi dell’alcol potrebbero avergli fatto scambiare la madre per un malintenzionato. Infatti, il giovane si è accorto solo quando ormai era troppo tardi che a giacere a terra, esanime, era la madre di 53 anni Mary. Il giovane ha chiamato i soccorsi ma un trauma cranico non ha dato possibilità alla donna. Per questo motivo, Thomas è stato arrestato e ora rischia una condanna esemplare.

Se condannato, rischia la pena massima

L’avvocato di Thomas, Liam Dixon, ha affermato che il suo cliente è devastato per aver commesso quello che è, indubbiamente, l’errore più grande della sua vita. A monte del suo gesto c’è sicuramente l’abuso di alcol e anche i sintomi del jet lag, dato che il ragazzo era da poco tornato da un viaggio in Europa. Tuttavia, nonostante la drammaticità del caso, Thomas può contare sull’appoggio dei suoi familiari che non lo incolpano per quanto avvenuto. Infatti, tra lui e la madre non c’era alcun tipo di incomprensione, avevano un ottimo rapporto. Le sorti del giovane si decideranno il prossimo 23 maggio. Proprio quel giorno andrà davanti al giudice che dovrà giudicarlo e decidere se condannarlo alla libertà vigilata oppure fino alla pena massima di vent’anni per omicidio di secondo grado, poiché sotto effetto di alcol.