Politica

Confermata la condanna a Borghezio dopo gli insulti razziali alla Kyenge

La Cassazione ha confermato la condanna per diffamazione aggravata dall'odio razziale nei confronti di Mario Borghezio. Borghezio aveva insultato Cecile Kyenge
borghezio

Dopo la condanna in primo e secondo grado, la Cassazione ha confermato la condanna per diffamazione aggravata dall’odio razziale nei confronti di Mario Borghezio. L’ex europarlamentare della Lega aveva insultato l’ex ministro all’Integrazione Cecile Kyenge durante la trasmissione radiofonica La Zanzara, il 29 aprile 2013. Adesso Borghezio dovrà pagare mille euro di ammenda.

In primo e secondo grado i giudici avevano condannato Borghezio a risarcire Kyenge con 50mila euro.

Foto in alto: Ansa

Potrebbe interessarti