Frame video

Soldi di Mahmood, vincitore del Festival di Sanremo 2019 e secondo classificato all’Eurovision Song Contest 2019, è stata tradotta secondo il linguaggio internazionale dei segni per permettere ai non udenti di poter godere della canzone e comprenderne il testo. E proprio il video di questa interpretazione ora spopola sul web.

La vittoria al Festival e il successo dell’Eurovision

Mahmood, all’anagrafe Alessandro Mahmoud, è il cantante 26enne diventato famoso grazie al Festival di Sanremo, grande trampolino per la sua carriera.

La vittoria al Festival gli ha garantito la partecipazione all’Eurovision Song Contest, un concorso canoro che si svolge ogni anno in Israele.

Soldi anche qui è riuscita a conquistare (quasi) tutti. Data per favorita, è arrivata “solo” seconda, dopo il brano Arcade di Duncan Laurence.

Il brano del giovane cantante milanese, però, è in cima a tutte le classifiche e su Spotify ha conquistato da tempo ormai la top 10 come brano più ascoltato.

La musica è per tutti

Parlare di musica per non vedenti fino a qualche anno fa sembrava fantascienza. Oggi per fortuna le cose sono cambiate. Il mondo della musica infatti si sta sempre più avvicinando al linguaggio dei segni.

Cosa che è capitata anche in occasione dell’Eurovision, festival che va oltre tutte le barriere culturali, linguistiche e non solo.

A conquistare ancora di più i fan non è stata solo la performance di Mahmood sul palco di Tel Aviv, ma anche una versione del video proveniente dall’Olanda. In questo video la giovane interprete Hanneke de Raaff, mediante l’utilizzo del linguaggio dei segni, conquista tutti gli spettatori del video, grazie alla sua interpretazione coinvolgente.

In Italia c’è chi utilizza già da un po’ il linguaggio dei segni per raccontare le canzoni.

Mauro Iandolo è figlio di sordi e fin da bambino ha tradotto in LIS (lingua dei segni italiana) tutte le canzoni e oggi addirittura insegna a farlo. “È un modo per abbattere il muro tra mondo sordo e mondo utente” sostiene il ragazzo.

Immagine in evidenza: Fonte @Instagram