Arisa

I fan di Arisa sono abituati a vederla cambiare look molto spesso. Capelli lunghi, corti, a caschetto, rasati a zero, è sempre apprezzabile una donna che ha voglia di sperimentare e che si trova a suo agio con qualsiasi acconciatura. Ma dietro i continui e repentini tagli si nasconde un problema. La cantante ha voluto svelare sui social a chi la segue la verità .

Arisa e i cambi di look

Rosalba Pippa, in arte Arisa, ha sin da subito abituato i suoi fan ai ricorrenti cambi di look. In molte occasioni si è presentata con i capelli cortissimi o rasati a zero.

Sui social della cantante si notano nel tempo i diversi tipi di capigliatura. C’è stato anche un momento, nel febbraio dello scorso anno, in cui si è presentata con i capelli lunghi e castani. L’acconciatura sfoggiata al Festival di Sanremo, quando ha duettato con Giovanni Caccamo, l’aveva resa una vera e propria icona sexy. Lei stessa aveva detto: “Che male c’è a volersi sentire più femminili?“. Una trasformazione radicale, ma altro non era che una parrucca. Poco dopo, infatti, ha comunicato a tutti i suoi follower che l’avrebbe eliminata, tornando al suo taglio.

Li ha informati con un selfie accompagnato da una didascalia che recitava: “Troppa femminilità. Troppi corteggiatori, troppi likes. Non vorrei montarmi la testa. Diamoci un taglio“.  

Rosalba Pippa, in arte Arisa. Immagine: Arisa/Facebook
Rosalba Pippa, in arte Arisa. Immagine: Arisa/Facebook

Il problema di cui soffre

Senza tante spiegazioni, si è ripresentata con il suo taglio abituale. In questi giorni, Rosalba, come si legge su Il Fatto Quotidiano, ha pubblicato su Instagram un sondaggio chiedendo a chi la segue se dovesse tagliare nuovamente i capelli o farli ricrescere.

Successivamente in una storie ha scritto: “Ecco perché non mi faccio mai crescere i capelli“. E ha voluto svelare a tutti il problema di cui soffre: “Quando ce li ho me li stacco“. Arisa è affetta da tricotillomania, un disturbo ossessivo-compulsivo che spinge a strapparsi capelli e peli. Dunque, tenerli così corti o rasati la aiuta a tenere sotto controllo la situazione. 

Tricotillomania. Immagine: Paginemediche.it
Tricotillomania. Immagine: Paginemediche.it

Tricotillomania 

La tricotillomania è un disturbo che affligge molte persone, spingendole a strapparsi i capelli dal cuoio capelluto. Comprende anche la mania di togliere peli e sopracciglia.

Un desiderio compulsivo incontrollabile. Anche se per alcuni, la patologia è più lieve e gestibile. Gli effetti sono abbastanza traumatizzanti per chi ne soffre, perché lascia dei segni fisici come chiazze sulla testa che possono causare disagio e ostacolare i rapporti sociali. Le persone affette da tricotillomania solitamente cercano di nascondere il disturbo e agiscono in privato. C’è chi si strappa i capelli intenzionalmente a causa della tensione o dello stress; e c’è chi, invece, lo fa senza rendersene conto, magari perché subentra uno stato di noia e tedio. È comunque una patologia che si può curare, esistono alcuni tipi di terapie per accettarla, tenerla sotto controllo e guarirne.