baby gang

A Battipaglia ha avuto luogo un episodio di violenza sconcertante. Un padre ha bloccato un bullo che tentava di fare del male alla figlia e l’ha sgridato allontanandolo. Lui ha riunito altri 10 ragazzi ed è andato a casa dell’uomo. Una volta arrivati, la baby gang ha malmenato l’uomo al punto che è stato necessario l’intervento del 118. La vittima ha denunciato quanto accaduto, ora i carabinieri stanno indagando tentando d’identificare i membri della baby gang.

L’aggressione e l’intervento del padre

La vicenda ha avuto luogo a Battipaglia, mercoledì sera. Una ragazza è stata importunata e avvicinata da un giovane che ha provato a bloccarla e poi le ha stretto il collo tra le mani.

La giovane nonostante fosse terrorizzata è riuscita a divincolarsi e ha prontamente telefonato al padre che, giunto sul posto, ha visto che sua figlia era ancora in balìa del giovane.

Così, l’uomo è intervenuto, ha sgridato il ragazzo e l’ha allontanato, portando a casa sua figlia. Non poteva certo immaginare che il giovane si adoperasse per organizzare quella che è apparsa quasi come una “spedizione punitiva“, a casa sua.

La baby gang aggredisce il padre della giovane

Il bullo, autore dell’aggressione ai danni della giovane, ha chiamato altri amici e si è recato a casa della ragazza. In 10 hanno partecipato alla spedizione punitiva e lì, nei pressi dell’abitazione dell’uomo, la baby gang si è scagliata contro il padre della ragazza.

Lo hanno picchiato tanto da che si è reso necessario l’intervento del 118. Il signore è stato infatti portato all’ospedale Santa Maria della Speranza di Battipaglia. Ieri, l’uomo è andato a denunciare accompagnato dal suo avvocato quanto accaduto.

I carabinieri stanno ora indagando, sono alla ricerca di testimoni e stanno verificando se nei pressi della casa della vittima ci siano sistemi di videosorveglianza in modo da acquisire le immagini e identificare i membri della baby gang. Sembra che la baby gang avesse già importunato altre ragazze.