scuolabus

Una tragica e fatale dimenticanza. Una bambina di 4 mesi ha perso la vita per colpa dell’autista di un autobus, Darryl Ewing, che si è dimenticato di farla scendere e l’ha lasciata legata. 4 ore senza bere e senza mangiare per la povera bambina, che ha passato infatti le sue ultime ore di vita legata al seggiolino sotto un sole rovente.

Una morte tragica

La polizia di Jacksonville ha ricevuto una chiamata d’emergenza dall’ Ewing’s Love & Hope Preschool and Academy, in Florida. La scuola aveva ricevuto una chiamata dalla madre.

Le insegnanti si erano accorte che la piccola non era in classe e si sono precipitate fuori.

Purtroppo era troppo tardi. La bambina giaceva nel seggiolino priva di vita. L’autista incaricato di consegnare i bambini al nido si era dimenticato di slegarla e l’aveva lasciata sul bus: “Il sospetto ha parcheggiato il furgone di fronte all’asilo e ha lasciato il veicolo incustodito con la vittima ancora legata nel suo seggiolino nella terza fila del furgone” hanno spiegato gli agenti.

Autista arrestato: cosa rischia

Le indagini sulla morte della bambina si sono concluse in poco tempo.

Darryl Ewing era preposto al trasporto e alla consegna dei bambini all’asilo nido e per gli agenti non è stato difficile ricostruire l’accaduto.

Da ulteriori indagini si è scoperto inoltre che Darryl Ewing avrebbe dovuto compilare un registro separato in cui avrebbe dovuto annotare tutti gli spostamenti dei bambini.

Una volta portato in caserma, l’autista ha deciso di non parlare con gli agenti ma è stato comunque arrestato. Per lui si profila una lunga permanenza in carcere.

Le indagini continueranno nei prossimi giorni e l’autista rischia grosso.

In Florida c’è la pena di morte e non è escluso a priori che possa essere applicata anche per questo reato.