Vuole incontrare il Papa, ma invece di andare a Roma finisce in Germania

Un signore di 81 anni da tempo desiderava andare a Roma per vedere Papa Francesco. Ha intrapreso il viaggio in macchina, dalla sua casa a Newcastle fino alla Capitale, affidandosi completamente al navigatore satellitare. Qualcosa nel suo viaggio è andato storto.

Completa fiducia nel navigatore 

Un 81enne di origini italiane sognava da molto di fare un viaggio a Roma, per vedere il Vaticano e il Papa. Così ha deciso di partire con la sua jaguar dalla cittadina nella quale vive, Newcastle, Regno Unito. Non appena salito a bordo ha digitato sul navigatore satellitare il nome della destinazione, ma, erroneamente, ha scritto Rom invece di Rome.

E quella vocale ha cambiato il destino dell’uomo. Il pellegrinaggio si è infatti concluso in una piccola cittadina a est di Amburgo, nel nord della Germania

Papa Francesco durante l'Angelus. Immagine: Sito Papaboys
Papa Francesco durante l’Angelus. Immagine: Sito Papaboys

La confusione dell’uomo

Dopo circa 14 ore di viaggio, e una deviazione dal suo percorso di 1500 chilometri, il navigatore ha avvertito l‘81enne di essere giunto a destinazione. L’uomo è sceso dalla macchina in evidente stato di confusione. Ha iniziato a cercare dei punti di riferimento, come il Colosseo e la Cappella Sistina, senza, ovviamente, trovarli.

Nel frattempo, smarrito, ha dimenticato di mettere il freno a mano e la sua auto è finita sul cartello con su scritto “Rom”, abbattendolo. 

Il tragitto in auto da Newcastle a Rom. Immagine: Google Maps
Il tragitto in auto da Newcastle a Rom. Immagine: Google Maps

La polizia ha assistito lo sfortunato viaggiatore

Visto l’incidente è stata avvertita la polizia che, giunta sul posto per indagare su cosa fosse accaduto, ha trovato l’uomo frastornato. Monika Treutler, portavoce della polizia, ha detto: “L’uomo era in pellegrinaggio. Stava andando a Roma, dove sperava di visitare il Papa“, si legge sul Daily Mail.

La portavoce ha aggiunto: “Quando è arrivato qui cercava il Colosseo e piazza San Pietro“. Nonostante lo scontro con il cartello, l’auto non sembra aver riportato grossi danni. Per l’uomo è stata chiamata l’ambulanza che lo ha visitato mentre si riprendeva dallo shock. Insomma, una brutta disavventura da dimenticare per il pensionato.