donna nel letto di ospedale

Servirà un’inchiesta per chiarire i contorni della tragedia che si è consumata in un ospedale russo, a Voronezh. Vittima una paziente di 51 anni, Valentina Minakova, che è morta durante una seduta di radioterapia per il trattamento del tumore che l’aveva colpita un anno fa. Secondo quanto emerso, la donna sarebbe stata schiacciata a causa del distacco di una porzione del macchinario. La dinamica è al vaglio degli inquirenti.

Muore durante la radioterapia

Non c’è stato niente da fare per Valentina Minakova, 51 anni, uccisa durante una seduta di radioterapia a cui si stava sottoponendo per trattare un tumore al seno.

La paziente sarebbe deceduta a causa di un difetto del macchinario, almeno secondo quanto è emerso dalle prime indagini sull’accaduto.

Una parte della macchina, infatti, si sarebbe staccata improvvisamente sbilanciando il lettino. Questo sarebbe stato spinto violentemente verso l’alto, contro la sezione da cui vengono emesse le radiazioni, finendo per intrappolare la donna senza scampo.

Sarebbero state le sue urla ad attirare il personale sanitario del reparto oncologico, che nulla ha potuto per liberarla da quella morsa letale. Nessuno dei medici sarebbe riuscito nel disperato tentativo di aiutarla, e la 51enne sarebbe morta nel giro di pochi minuti per un gravissimo trauma toracico.

Le indagini sul macchinario

Le attenzioni investigative si concentrano sulle eventuali responsabilità del personale e sul macchinario, prodotto nel 2006 in Repubblica Ceca. Nel mirino degli inquirenti russi c’è anche la posizione del tecnico che stava monitorando la procedura, che non sarebbe un medico.

Al difetto si sarebbe sommata anche un’altra drammatica coincidenza, relativa al malfunzionamento del pulsante di arresto che avrebbe potuto salvare la donna.

Al momento dell’incidente era presente anche il marito della paziente, che avrebbe assistito impotente alla sua agonia dopo essere stato attirato nella stanza dalle urla strazianti della 51enne. Le autorità russe hanno aperto un’inchiesta per sospetta negligenza.