3 cuccioli di cane

Una donna di 60 anni è stata immortalata dalle telecamere dell’isola ecologica di Ariano Irpino, in provincia di Avellino, mentre abbandona 4 cuccioli di cane nei pressi di un bidone della spazzatura. La donna è originaria di Montecalvo Irpino, paese vicino ad Ariano Irpino, è stata identificata e denunciata dalla polizia municipale.

I 4 cuccioli abbandonati e adottati

Come riporta il giornale locale Ottopagine, a segnalare alle autorità la presenza dei 4 cuccioli nell’immondizia sono stati gli operatori della cooperativa Irpinia Servizi che, mentre raccoglievano i rifiuti in cartone, hanno visto i cagnolini.

I cuccioli sono stati salvati e adottati dal titolare della cooperativa Saverio Cuoco che ha impedito quindi che finissero in un canile. La polizia municipale ha immediatamente acquisito le immagini delle telecamere di videosorveglianza dell’isola ecologica di Ariano Irpino che si trova nei pressi del cimitero di Ariano Irpino.

Nei fotogrammi la donna era ben visibile, quindi gli agenti della polizia municipale l’hanno immediatamente identificata. Si tratta di una 60enne di Montecalvo Irpino, paese distante circa 20 minuti di auto da Ariano Irpino. Dopo l’identificazione della polizia municipale, la donna è stata denunciata dalla polizia.

L’abbandono dei cuccioli e la denuncia

Il sovrintendente della polizia municipale di Ariano Irpino, Luigi Pietrola, ha denunciato su Facebook la gravità dell’abbandono dei 4 cuccioli da parte della donna, scrivendo: “Ecco. Presa dalle telecamere mentre abbandona 4 cuccioli presso i bidoni dei rifiuti al cimitero di Ariano. Sento il dovere di rendere pubbliche le foto prese dalle telecamere, oscurando il viso naturalmente della persona. Sara’ denunciata oggi stesso all ‘ A.G. e che sia da monito. Questo è un atto infame“.

Le immagini delle telecamere di videosorveglianza dell’isola ecologica di Ariano Irpino hanno immortalato la donna senza scrupoli mentre preleva dal bagagliaio della sua automobile i cagnolini e, riponendoli dentro un cartone, li lascia lì, nell’isola ecologica, lasciandoli esposti a qualsiasi tipo di rischio, compresa la morte.