monsignore immagine di repertorio

Joseph Henn, monsignore della Chiesa Cattolica, era stato condannato nel 2003 per pedofilia, aveva abusato di due ex seminaristi tra il 1979 e il 1981. L’uomo era sparito nel nulla nel 2006 quando la Corte di Cassazione aveva dato esecuzione alla sua estradizione negli Stati Uniti, precisamente in Arizona, dove avrebbe dovuto scontare la sua condanna a 81 anni di carcere .

Latitante dal 2006 per sfuggire all’estradizione

Come riporta Repubblica, Joseph Henn era stato condannato per abusi sessuali su due ex seminaristi, le violenze sessuali erano state commesse tra marzo del 1979 e giugno del 1981.

Purtroppo, però, l’uomo non ha mai scontato la sua condanna. Era stato arrestato nel 2005 nella Capitale dopo un ordine di cattura emesso dal dipartimento di Giustizia americano e notificato all’uomo dalla Corte di Appello di Roma. Dopo un anno di arresti domiciliari, la Corte di Cassazione aveva concesso la sua estradizione in Arizona, contro la quale il prelato si era opposto con forza, perché, come aveva spiegato il suo avvocato, “i preti accusati di pedofilia non sono simpatici ai detenuti dell’Arizona, e ci sono già stati tre omicidi in casi del genere negli ultimi anni“.

Da quando la Cassazione si era pronunciata positivamente sulla sua estradizione, Joseph Henn era scomparso nel nulla, ancora prima che il provvedimento gli fosse notificato. Si erano così messi sulle sue tracce la polizia e l’Interpol, senza però riuscire a stanarlo.

Arrestato dopo 13 anni

Joseph Henn si trova ora in manette, è stato arrestato dai carabinieri a Roma. L’uomo dovrà scontare 81 anni di carcere. A incastrarlo è stata la documentazione presentata il 24 maggio scorso in un centro di accoglienza della Capitale.

L’uomo chiedeva di essere accolto, ma gli operatori del centro non appena hanno visionato i suoi documenti si sono resi conto che c’era qualcosa che non andava e hanno allertato le forze dell’ordine. I carabinieri hanno identificato il latitante che ai tempi della scomparsa aveva 57 anni, mentre adesso ne ha 70 e l’hanno tratto in arresto.

Fonte immagine in alto: Wikipedia / Micheal Beat / immagine modificata