Torino, ritrovato cadavere di un 29enne nel Po

Nuovo mistero a Torino per il ritrovamento del cadavere di un 29enne nel Po. Si è accorto di lui un passante mentre percorreva la zona del ponte Isabella. Il corpo, probabilmente in acqua da alcuni giorni e con una evidente ferita alla testa, dai primi riscontri appartiene a un diplomatico della Bahamas.

Cadavere nel Po, la Polizia indaga

Shock questo pomeriggio sul Po, a Torino, dove un passante ha allertato la Polizia della presenza di un cadavere in acqua. Sono accorsi subito gli agenti per recuperare il corpo dell’uomo, in acqua almeno da 24 ore. Secondo quanto confermato direttamente dalla Questura di Torino, l’uomo è un 29enne originario delle Bahamas, ma non è stata ancora data nessuna conferma ufficiale sul nome e cognome della vittima. Inoltre, aveva certamente rapporti di tipo diplomatico con il ministero degli Esteri delle Bahamas.

La Questura ha inoltre dichiarato a The Social Post che la ferita alla testa è stata causata da una caduta, tuttavia gli accertamenti sono ancora in corso. Non ci sarebbero segni di violenza sul corpo.

Giallo sul cadavere del diplomatico nel Po

La vittima sarebbe Ramsey Alrae Keiron, secondo quanto riporta in più Ansa, originario delle Bahamas, con permesso di soggiorno rilasciato dall’ambasciata austriaca. Il giovane avrebbe pernottato in un bed and breakfast insieme a un amico. La denuncia di scomparsa sarebbe stata presentata alcuni giorni fa, dopo l’allarme per la sua scomparsa. L’amico al momento risulta scomparso.

Cadavere ritrovato nel Po
Il cadavere è stato ritrovato nei pressi del ponte Isabella