silvio berlusconi

Silvio Berlusconi si sarebbe trovato costretto a ipotecare Villa Certosa, la lussuosa residenza estiva della famiglia del Cavaliere che si trova in Sardegna. Il motivo sarebbe da ricondurre nei conti in rosso dell’agenzia Immobiliare Idra. Se così fosse, il Cavaliere avrebbe dunque posto a garanzia per un prestito obbligazionario di 80 milioni una delle ville più rappresentative della sua fortuna.

Berlusconi ipoteca la sua villa in Sardegna

I conti in rosso dell’agenzia Immobiliare Idra che gestisce tutte le ville della famiglia Berlusconi avrebbero portato a ipotecare Villa Certosa, la lussuosa residenza per le vacanze dell’ex premier.

Idra si occupa infatti della gestione della villa di Arcore, della villa di Macherio e poi anche di Villa Certosa. Tutto sarebbe però riconducibile ad un’altra società della famiglia, la Dolcedrago, che avrebbe finanziato prestiti senza interessi e che si sarebbe trovata a necessitare di liquidità.

Così, l’Immobiliare Idra avrebbe finanziato alla società circa 54 milioni di euro, provocando un ammanco nei propri conti di 5,8 milioni. Unica soluzione che si è prospettata è stata dunque quella di lanciare un prestito obbligazionario di 80 milioni -interamente sottoscritto – e come garanzia ipotecaria sarebbe stata data proprio la villa più importante in Sardegna della famiglia.

Le ville di Berlusconi in Sardegna

Villa Certosa, che il Cavaliere sarebbe stato costretto a ipotecare come garanzia del prestito obbligazionario per risollevare le sorti dell’Idra Immobiliare, non sarebbe l’unica residenza lussuosa in Sardegna di cui Silvio Berlusconi è proprietario. Pare, infatti, che solo nel 2017, l’ex premier abbia acquistato altre due ville per un valore di circa 6 milioni di euro confinanti proprio con la Villa più famosa – dopo quella di Arcore – del Cavaliere.

Villa Certosa è una residenza grandissima: si estende per 100 ettari di terreno, comprende 5 ville, piscine, sauna, bagni turchi, una discoteca sotterranea, una depandance con teatro, insomma si tratta di una residenza talmente imponente che il sostantivo “villa” sembra quasi riduttivo.

Pare infatti che solo per mantenerla Silvio Berlusconi abbia speso nel 2018 15,5 milioni di euro.