giovanna gianesini

Giovanna Gianesini è deceduta all’ospedale Alto Vicentino di Santorso, in provincia di Vicenza, dopo che la sua malattia l’aveva costretta al ricovero. La donna nell’arco di un mese ha perso la madre, deceduta a 92 anni per vecchiaia, ma ha dovuto anche affrontare la dolorosa perdita del figlio di 25 anni, morto in un tragico incidente stradale in America.

La tragica storia di Giovanna Gianesini

Giovanna Gianesini aveva 53 anni, era originaria di Schio, in provincia di Vicenza, era una psicologa e insegnava all’Università di Verona. La sua vita è cambiata in modo radicale dopo che le è stata diagnosticata nei mesi scorsi una malattia molto grave. In breve tempo, le sue condizioni si sono aggravate talmente tanto da costringerla al ricovero all’ospedale Alto Vicentino di Santorso. Mentre si trova in quell’ospedale riceve due notizie terribili. Il 6 aprile, le viene comunicata la morte di sua madre, Adriana. La madre di Giovanna Gianesini aveva 92 anni quando è deceduta. La donna è morta per cause naturali dovute all’età avanzata.

La morte del figlio 25enne

Sempre mentre si trovava ricoverata, il 27 aprile, a Giovanna Gianesini viene comunicata una notizia che nessuna madre vorrebbe mai ricevere: suo figlio Andrè è morto. Il ragazzo aveva 25 anni ed è deceduto in un drammatico incidente stradale negli Stati Uniti, dove si trovava per ragioni di studio e lavoro, tra lo stato del Nevada e la California. Queste due notizie potrebbero essere state in grado di aggravare le condizioni della donna fino a portarla alla morte. Dopo circa un mese, Giovanna Gianesini è morta dopo aver vissuto il dolore della perdita della madre e quello immenso della morte del figlio. Come riporta Il Gazzettino, il 7 giugno, ci saranno i suoi funerali. La donna lascia il fratello residente a Schio, Marco, e 2 figli gemelli, Richard ed Emily, che vivono in America con il padre, Michael Odu, anche lui docente universitario come Giovanna Gianesini. Al posto dei fiori, i familiari di Giovanna Gianesini chiedono un contributo per istituire una borsa di studio in onore di Andrè.