Ambulanza. Immagine di repertorio

Dramma a Miane, in provincia di Treviso, dove un bimbo di 7 anni ha riportato ustioni gravissime al petto in seguito all’esplosione di una pentola a pressione. Il getto d’acqua bollente lo avrebbe investito in pieno mentre la mamma preparava la cena, nel tardo pomeriggio del 5 giugno scorso. Trasportato d’urgenza all’ospedale Ca’ Foncello, è stato poi trasferito in una struttura specializzata di Padova.

Scoppia la pentola a pressione: l’incidente

Secondo le ricostruzioni finora effettuate, l’incidente domestico registrato a Combai di Miane si sarebbe verificato intorno alle ore 19. Il bimbo rimasto gravemente ferito per l’esplosione di una pentola a pressione si trovava in cucina mentre la mamma preparava la cena.

L’acqua bollente lo avrebbe colpito al torace, causando ustioni profonde e per questo si è reso necessario l’immediato intervento dei soccorsi. Sul posto un’ambulanza del Suem 118 e l’elisoccorso di Treviso, che si sono occupati del trasferimento al Ca’ Foncello.

Le condizioni del bimbo ustionato

Le condizioni del bimbo ustionato sarebbero stabili, ma comunque gravi. In seguito al primo accesso presso il nosocomio di Treviso, il minore è stato trasferito a Padova, per ricevere le cure del caso al Centro Grandi ustionati.

La prognosi non è ancora chiara, ma saranno necessarie diverse settimane – secondo quanto trapelato – perché il quadro delle ferite inizi a migliorare. Un dato certo, il più importante, sarebbe già emerso: il piccolo non è in pericolo di vita.

Ancora ignote le cause che hanno determinato l’esplosione della pentola a pressione. L’allarme è stato lanciato nell’immediatezza dei fatti dai familiari del bambino, che fortunatamente potrà lasciarsi alle spalle un episodio che avrebbe potuto avere conseguenze ben più drammatiche.

Poche settimane fa, le cronache hanno registrato un’altra tragedia. Un minore è rimasto coinvolto in quello che è stato archiviato come un incidente domestico. Caduto nell’acqua bollente, non è riuscito a sopravvivere alla devastanti ustioni. Doveva compiere un anno.