Cronaca

Torino, tetraplegico recupera l’uso delle mani con un nuovo intervento

Un ex pasticcere rimasto tetraplegico dopo un incidente in auto si è sottoposto a un intervento all'ospedale Cto della Città della Salute di Torino per recuperare l'uso delle mani
corsia di ospedale

Una possibilità incredibile per un uomo tetraplegico. È la storia di un ex pasticcere rimasto tetraplegico dopo un incidente in auto che si è sottoposto a un intervento innovativo all’ospedale Cto della Città della Salute di Torino per recuperare l’uso delle mani.

L’incidente e poi una nuova possibilità

Sei mesi fa un incidente terribile, un 52enne, durante un temporale perde il controllo della sua auto. Le conseguenze sono terribili: riporta una lesione midollare completa a livello cervicale che comporta deficit completo degli arti inferiori, oltre a non riuscire più ad aprire e chiudere le dita.

L’ospedale Cto gli ha dato però una nuova possibilità.

Un nuovo intervento chirurgico

L’intervento messo in piedi dall’ospedale di Torino prevede di bypassare la lesione del midollo spinale ricollegando direttamente, come fili elettrici, i nervi sani a nervi non più funzionanti, ottenendo di innervare nuovamente distretti di quelle parti muscolari altrimenti isolate.

L’intervento, fatto sugli arti superiori del paziente, è durato circa 3 ore e mezza, ed è andato bene.

Ad eseguirlo Bruno Battiston, Diego Garbossa, Paolo Titolo e Andrea Lavorato. Questa nuova tecnica fa un passo avanti rispetto a quella precedente che permetteva solo un recupero parziale delle mani. Bisognerà comunque attendere molto tempo: il recupero delle funzionalità, infatti, avviene in molti mesi e richiederà molta terapia.

Potrebbe interessarti