Le azzurre conquistano la prima vittoria al Mondiale di Francia (Foto Rai)

Prima incredibile vittoria per le ragazze della Nazionale italiana di calcio ai Mondiali di Francia 2019. A Valenciennes, le azzurre si son imposte per 2 reti a 1 sull’Australia, una delle grandi favorite. L’Italia inizia in svantaggio e poi con una grande rimonta porta a casa i 3 punti. A nulla sono valse le sterili polemiche degli ultimi giorni, che hanno preso di mira soprattutto il capitano della squadra Sara Gama. Le azzurre non si son fatte scoraggiare e hanno conquistato una preziosa ed emozionante vittoria.

La partita: prima lo svantaggio e poi la grande rimonta

Allo Stade du Hainaut di Valenciennes, la partita incomincia in salita per le ragazze della Nazionale.

Prima un gol annullato per fuorigioco a Barbara Bonansea al 9’, poi il rigore assegnato all’Australia al 22’ per una trattenuta in area del capitano Sara Gama. Il portiere azzurro para, ma la palla respinta finisce fra i piedi dell’avversaria, che segna. La squadra di Milena Bertolini non si lascia però intimidire dalle australiane, fra le favorite del torneo. E sarà infatti Bonansea, l’attaccante piemontese classe ’91, a ribaltare le sorti della gara con una splendida doppietta. La punta della Juventus Women pareggia al 56’, sfruttando un errore della difesa avversaria.

Le azzurre soffrono gli attacchi dell’Australia, ma al 95’, in piena zona Cesarini, Bonansea segna di testa il gol decisivo per la vittoria italiana.

Le azzurre zittiscono le polemiche con una grande vittoria

A pochi giorni dal debutto odierno delle azzurre ai Mondiali di Francia 2019, alcuni utenti sul web si son scagliati contro il capitano Sara Gama. Nata a Trieste, la trentenne di origini congolesi è stata presa di mira per il colore della sua pelle. “Quella sarà anche nata in Italia, avrà la cittadinanza italiana, parlerà italiano ma, mi dispiace, non è italiana”, “Te pareva che la giocatrice africana della nazionale italiana di calcio femminile non la mettessero in primissimo piano?” sono alcune delle offese razziste indirizzate al capitano della Nazionale e della Juventus femminile.

C’è anche chi ha sostenuto che il calcio “non è uno sport da donne”. Ma a queste polemiche sterili ed insulti gratuiti, le azzurre hanno risposto sul campo, con una vittoria strepitosa al fotofinish. La prossima partita sarà venerdì 14 giugno a Reims, contro la Giamaica.