Gatto scuoiato e arrostito sul fuoco: orrore in provincia di Latina

Ad Aprilia, in provincia di Latina, nei pressi del parcheggio della stazione ferroviaria, un uomo è stato ripreso da alcuni testimoni nell’atto di scuoiare e arrostire un gatto sul fuoco, presumibilmente per cibarsene. Il video è stato inviato alla Lav, che ha deciso di raccontare quello che è successo e denunciare la grave situazione in cui versa la zona. 

Il gatto scuoiato e bruciato da un barbone per cibarsene

Nella stazione ferroviaria di Campoleone, ad Aprilia, il 5 giugno si è svolto l’ennesimo fatto di degrado. Infatti, secondo la ricostruzione, un uomo senza fissa dimora, è stato ripreso in un video da un testimone oculare mentre scuoiava un gatto per poi arrostirlo sul fuoco acceso, probabilmente con l’intento di mangiarlo. Il video è stato poi inviato alla Lav, la Lega anti vivisezione. Questa ha reso nota la notizia e ha raccontato cosa sarebbe effettivamente successo. A quanto pare, l’uomo ha dichiarato ai testimoni di non aver ucciso il gatto ma di averlo già trovato morto, presumibilmente investito da un’auto. Così, racconta, ha deciso di scuoiarlo e cuocerlo per mangiarselo, anche se non ci sono prove di quanto affermato.

L’appello della Lega anti vivisezione

Il fatto che ha coinvolto lo sventurato animale non sarebbe l’unico nella zona di Campoleone. La situazione di degrado in cui versa la stazione di Aprilia è allarmante. Si registrano atti di vandalismo, furti e violenze sugli animali. Come dichiarato dalla Lav nel proprio sito, l’azione resta un fatto gravissimo, in grado di suscitare ribrezzo e urtare la sensibilità delle persone. Oltretutto, in questa storia ci sarebbero diversi illeciti che vanno da uccisione di animali fino a macellazione clandestina. La Lav, alla fine del post sul proprio sito, ha deciso di far proprio l’appello dei cittadini al sindaco e alle Forze dell’Ordine per chiedere di tutelare maggiormente il territorio e, quindi, salvaguardare anche gli animali che vi abitano.

.Fonte immagine in alto: Lav