Polizia

Nella mattinata di ieri, 12 giugno, è stato arrestato un 71enne pregiudicato dagli uomini Commissariato di Cividale del Friuli. È accusato di violenza sessuale a danno di minore, una bambina di 9 anni. L’uomo avrebbe reiterato lo stesso reato già commesso in passato.

L’abuso nel parcheggio

La Questura di Udine ha reso noti i particolari della violenza subita, il 31 maggio scorso, da una bambina di 9 anni nel parcheggio di un ristorante. Dalle indagini è risultato che il 71enne è entrato nel locale in questione, in provincia di Udine, verso le 21. Avvicinatosi al bancone ha consumato diversi alcolici insieme a un altro uomo.

Il pregiudicato, successivamente, ha notato due bambine che giocavano nel cortile da sole, le famiglie erano sedute dentro a cenare. Verso le 21.30 è uscito e, con una scusa, ha attirato una delle due piccole in un angolo oscuro del parcheggio.

Lì, lontano da testimoni, avrebbe più volte abusato della bambina. Nel comunicato della Questura si legge che l’avrebbe sottoposta “più volte ad atti sessuali“. L’altra bimba, resasi conto di ciò che stava avvenendo, è immediatamente corsa all’interno del locale ad avvertire i genitori. I quali, hanno lanciato l’allarme e si sono rivolti alla Polizia, denunciando l’accaduto.

Le indagini e l’arresto

Giunti sul luogo, gli agenti non hanno potuto far altro che constatare che, nel frattempo, l’uomo si era dileguato a bordo di una macchina. Così sono scattate le indagini che hanno portato, ieri mattina, all’arresto del 71enne. Gli uomini del Commissariato, grazie alle testimonianze e ai sistemi di videosorveglianza hanno ricostruito l’episodio. Dopo un’accurata investigazione, la polizia ha organizzato un blitz in casa dell’uomo, residente a Torreano. Il 71enne è risultato essere un pluripregiudicato, già conosciuto dalle forze dell’ordine. Era già stato condannato per un reato analogo: violenza sessuale a danno di minore. Nel 2018 aveva finito di scontare la pena di 7 anni di reclusione; condanna che gli era stata inflitta proprio a seguito della violenza precedentemente commessa.

Aveva, inoltre, compiuto altri reati in materia di armi e contro la persona.

L’uomo è stato arrestato dalla polizia di Cividale, a seguito dell’ordinanza di custodia emessa dal gip del Tribunale di Udine. Gli agenti, durante la perquisizione, hanno anche sequestrato l’abbigliamento che indossava l’aggressore quella sera e il suo cellulare per ulteriori approfondimenti investigativi.

Immagine in evidenza: Polizia del Commissariato di P.S. di Cividale del Friuli (UD). Fonte: Questura di Udine