banchi di scuola

Sono entrati in classe con il motorino e la loro impresa sarebbe finita sui social, immortalata in un video girato con uno smartphone. Per i protagonisti, due studenti 19enni, però, è andata male: la loro azione è stata segnalata alla polizia e sono stati denunciati. I fatti si sono verificati in una scuola di Catania, e sarebbe stato il preside a portarli all’attenzione delle forze dell’ordine. I due avrebbero fatto irruzione in sella alle loro due ruote per poi aggirarsi nelle aule dell’istituto.

Dentro la scuola con i motorini: denunciati

La polizia di Catania ha provveduto a denunciare a piede libero due studenti 19enni, che secondo le ricostruzioni sarebbero entrati in classe in sella ai loro scooter. Il caso è finito sul tavolo della Procura distrettuale, dopo la segnalazione scattata dall’istituto superiore in cui si sarebbero consumati i fatti.

Stando a quanto emerso, i due avrebbero agito durante l’orario di lezione, entrando prima nella loro aula per poi muoversi nei vari locali della scuola. Dopo la denuncia del preside, la polizia del capoluogo etneo ha identificato i presunti responsabili, che dovranno rispondere dell’accusa di interruzione di pubblico servizio.

L’impresa immortalata in un video

L’impresa dei due studenti sarebbe stata ripresa con uno smartphone per essere poi condivisa sui social. Le immagini sarebbero al vaglio degli inquirenti, e la polizia postale si occupa degli accertamenti sulla presenza delle sequenze in rete.

A carico dei ragazzi potrebbero arrivare anche dei provvedimenti di natura disciplinare, ma tutto è ancora in corso di valutazione. La polizia ha invitato gli studenti a non tacere eventuali altri episodi degni di attenzione, anche tramite l’app YouPol che è utile per segnalare illeciti di qualunque tenore.