donna vittima di violenza sessuale

Un racconto drammatico quello sentito dagli inquirenti nelle scorse ore, fatto di violenza e di una inaudita brutalità. Un altro caso di violenza su una giovane donna, si tratta di una studentessa universitaria di Firenze che per ore è rimasta nelle mani di un uomo che l’ha ripetutamente violentata e picchiata. Sulla vicenda la procura di Firenze ha aperto un’inchiesta.

Caduta in una trappola

Secondo quanto ricostruito fino ad ora dagli inquirenti, la studentessa sarebbe caduta in una specie di trappola. Come lei stessa ha raccontato, aveva conosciuto un ragazzo di circa 28 anni qualche giorno fa, e alla fine aveva accettato di uscire con lui e passare una serata insieme.

Sembrerebbe l’inizio di una normale frequentazione se non fosse che in realtà l’invito si è rivelato una trappola senza via d’uscita per la giovane.

Forse un drink di troppo, un abbassamento delle difese, non è chiaro come sia accaduto, fatto sta che la ragazza, in stato alterato di coscienza dall’alcool, è stata portata nella camera di un hotel della periferia dove a quel punto sono iniziate le violenze.

Stando al racconto della studentessa, il 28enne l’avrebbe picchiata e stuprata per quasi un giorno, tant’è che lei è riuscita a scappare solo nella tarda mattinata del giorno dopo, ovvero sabato mattina.

La giovane è riuscita ad arrivare all’ospedale di Careggi, dove ha denunciato l’accaduto.

L’indagine della polizia

Sul caso indagano Procura e polizia, ed è stata aperta un’inchiesta. Gli inquirenti hanno ascoltato per ore la vittima, insieme ai quali ha ricostruito quanto accaduto e ha descritto loro il suo aggressore.

Lo stupratore è stato prontamente individuato e bloccato dalla polizia. Si tratta di un 28enne di origine albanese, immigrato irregolare al cui carico risultano precedenti; al momento si trova in stato di fermo. La vittima invece è stata ricoverata presso l’ospedale di Careggi.