Vai al contenuto

Bambina ruba bambola, gli agenti minacciano di sparare ai genitori

Pubblicato: 21/06/2019 16:49

Sta creando grandi polemiche il video girato a Phoenix, in Arizona, in cui si vedono gli agenti di polizia puntare le pistole contro una coppia di afroamericani e i loro bambini. Nel filmato, realizzato a fine maggio da alcuni residenti della zona, vediamo gli agenti mettere in opera una condotta particolarmente aggressiva, avvisando i coniugi che avrebbero potuto “prendersi una pallottola” se non fossero immediatamente scesi dall’auto, il tutto condito da un linguaggio decisamente volgare. Secondo le ricostruzioni, alla base del comportamento della polizia ci sarebbe il furto di una bambola da parte della figlia della coppia, di pochi anni di età, che avrebbe portato il giocattolo fuori da un negozio all’insaputa dei genitori.

10 milioni di dollari di risarcimento

Dravon Ames e Iesha Harper -questi i nomi dei due giovani genitori- sono stati inseguiti in auto dalle forze dell’ordine, informate del furto dai commessi di un centro commerciale. Il video ha creato molto scalpore per l’atteggiamento degli agenti che, oltre a puntare le armi contro i bambini, hanno anche strattonato la madre, in stato di avanzata gravidanza. La coppia ha deciso di denunciare l’accaduto e di chiedere 10 milioni di dollari alla città di Phoenix, come risarcimento per il danno psicologico e morale subito. Secondo gli avvocati, infatti, la condotta della polizia non era affatto giustificata rispetto alla gravità dell’accaduto.

Le scuse del capo della polizia

È davvero traumatizzante – ha dichiarato Iesha Harper nella conferenza stampa davanti al municipio cittadino – Mi si spezza il cuore ogni volta che rivedo quelle immagini… non sarebbe dovuto accadere per colpa di una bambola”. La vicenda si inserisce nel dibattito, piuttosto sentito negli USA, sul comportamento tenuto dalle forze dell’ordine nei confronti di alcune fasce di popolazione, soprattutto per quanto riguarda gli afroamericani.

Attraverso un comunicato, il Dipartimento di polizia di Phoenix ha precisato che l’arresto è avvenuto perché la coppia aveva rubato anche altri oggetti oltre alla bambola e perché il marito non aveva fermato l’auto come richiesto dagli agenti, accuse che i giovani coniugi respingono categoricamente. Nonostante ciò, il capo della polizia Jeri Williams ha comunque voluto scusarsi pubblicamente, in un’intervista alla stazione televisiva KPNX, definendo il comportamento degli agenti nel video “inaccettabile”.

Guarda il video – ATTENZIONE IMMAGINI FORTI:

 

( Immagine in alto e video: Youtube/ https://www.youtube.com/watch?v=w3EZIth8koI )

Continua a leggere su TheSocialPost.it