carabinieri

Una bambina di 2 anni è morta in seguito ad un accoltellamento a Cremona. Sul caso indagano i Carabinieri del comando provinciale che mantengono il massimo riserbo sul fatto. Insieme alla vittima sarebbe stato presente il padre, trovato anche lui ferito da una coltellata. L’uomo è di origine ivoriana e molte fonti locali riportano che alla base del gesto ci sia l’incapacità di accettare la separazione dalla moglie. I militari sono al lavoro sul posto e cercano di capire cosa sia successo, benché sia riportata a mezzo stampa l’ipotesi dell’omicidio-suicidio come pista principale. L’uomo sarebbe ora ricoverato in ospedale tra la vita e la morte.

Gravissimo il padre della bambina

Aggiornamento 22.00 – È in gravissime condizioni il padre della bambina di 2 anni accoltellata a Cremona. L’uomo è in pericolo di vita per le coltellate all’addome che si sarebbe auto inflitto dopo aver ucciso la figlia, Gloria, nata nel febbraio 2017. È al momento sotto i ferri all’ospedale Maggiore, piantonato da agenti, e sarà probabilmente formalizzato l’arresto nel caso dovesse farcela. I magistrati che si occupano del caso stanno effettuando i rilievi insieme al personale investigativo.