Vai al contenuto

Pistoia: rubano un’ambulanza e postano il video sui social

Pubblicato: 25/06/2019 15:04

Un gruppo di giovani nei guai a Prunetta, frazione di San Marcello Piteglio (Pistoia). Si tratta degli autori del furto di un’ambulanza della locale Croce Verde, avvenuto nella notte tra sabato e domenica scorsi, poi ritrovata il giorno seguente lungo la provinciale Mammianese. La loro assurda impresa è cristallizzata in un video girato dagli stessi protagonisti e postato sui social, accompagnato da una didascalia: “Chiamate un po’ il 118, ninoninonino“.

Rubano l’ambulanza, video online

Secondo quanto ricostruito finora dagli inquirenti, con l’ausilio delle immagini riprese dagli stessi autori del gesto, il gruppo di giovani avrebbe fatto irruzione nel garage della Croce Verde di Prunetta per poi rubare il mezzo e avviarsi a una scorribanda notturna documentata con uno smartphone.

Avrebbero anche usato le divise dei volontari, percorrendo circa 500 metri prima di abbandonarla al centro della carreggiata, lungo la provinciale Mammianese. È lì che, poche ore dopo l’incredibile azione, è stata recuperata. Degli autori nessuna traccia.

Il video di questa assurda impresa, in cui compare anche il lancio di una bombola di ossigeno dal mezzo, è stato postato su Instagram, accompagnato da una frase di sfida: “Chiamate un po’ il 118, ninoninonino“. Stando a quanto riportato dal quotidiano La Nazione, il mezzo sarebbe appena entrato in dotazione al gruppo di volontari locale e l’inaugurazione, confermata a margine del ritrovamento, è prevista per sabato 29 giugno.

Indagini a tutto campo

Le indagini sulla vicenda sono affidate ai carabinieri di San Marcello Piteglio, allertati da alcuni passanti che hanno notato l’ambulanza al centro carreggiata nella mattinata di domenica scorsa.

Secondo quanto riferito da alcuni testimoni, il gruppo di vandali (che sarebbero 3, stando ai dati raccolti) si sarebbe dileguato proprio quando sul posto accorrevano diverse persone, incuriosite dall’anomala presenza del mezzo.

I militari indagano anche su altri episodi che potrebbero essere ascritti alla stessa banda. In particolare, si lavora sul furto di una bicicletta messo a segno in un giardino privato e sul tentativo di furto di un’automobile poco distante dal garage della Croce Verde in cui si è consumato il raid vandalico.

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 25/06/2019 15:14