A raccontare la storia dei 500 passeggeri a bordo del treno Italo 9934 è Repubblica, persone lasciate a bordo di un treno fermo tra Napoli e Roma per un guasto. La denuncia, con tanto di foto, racconta di vagoni a 50 gradi.

Treno fermo sotto il sole

Può capitare che un treno, per un guasto tecnico alla linea elettrica, si fermi. Succedeva ieri, tra Napoli e Roma. L’Italo si ferma a 15 minuti dalla stazione Termini e deve essere trainato. Niente di sconvolgente, pare: solo che il blocco non viene risolto in tempi brevi. Stando a quanto racconta Repubblica, il guasto avviene alle 13,20 e arriva finalmente a Termini alle 15,59, dopo aver accumulato 144 minuti di ritardo.

Disagi per i passeggeri

Sul treno Italo a quel punto i display segnalano una temperatura di 50 gradi nel vagone. Sembra che qualcuno cominci a sentirsi male: gli addetti portano bottigliette d’acqua a tutti, ma non basta. Sono i giorni più caldi di questa estate appena cominciata e per questi passeggeri sono ore di vero disagio.

Italo, alla fine, invia un messaggio ai propri viaggiatori e si dice “sinceramente dispiaciuto per il disagio subito e, anche se il guasto non è imputabile alla nostra compagnia, abbiamo disposto per i passeggeri un indennizzo pari al 100 del costo del biglietto“.