elicottero del 118

Una donna di 55 anni risulta dispersa da ieri, la 55enne è un’escursionista di cui sono perse le tracce da ieri, dopo che non è tornata dalla solita passeggiata tra i sentieri del Monviso. La sua auto è stata da poco ritrovata, ma di lei non ci sono tracce; sul posto presenti anche le unità cinofile.

Escursionista dispersa sul Monviso

Non è chiaro cosa possa esserle successo, forse un malore dovuto al caldo estremo di questi giorni che ha toccato picchi di 40° anche ad alta quota, fatto sta che dell’escursionista 55enne si è persa ogni traccia.

La donna è uscita nel pomeriggio di ieri per la sua escursione quotidiana.

Si è recata in Valle Po ma non ha mai fatto ritorno. Sono scattate immediatamente le operazioni di soccorso, sul luogo sono arrivati il Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese, elicotteri, le unità cinofile, carabinieri, guardia di finanza e vigili del fuoco.

Fino ad ora le ricerche, che vanno avanti da questa mattina, non hanno avuto esito positivo, ad eccezion fatta per la sua auto ritrovata nei parcheggi di Pian del Re. I soccorritori stanno seguendo strade battute e sentieri, si attende la sera per permettere alle unità cinofile di lavorare al meglio.

Poche settimane un caso simile

Solo tre settimane fa l’escursionista 32enne Stefano Lamera perdeva la vita sui monti della provincia di Bergamo. Il giovane escursionista si trovava tra il Monte Cereto e il Monte Purito quando è disgraziatamente precipitato in un crepaccio perdendo la vita.

Le ricerche di Lamera sono andate avanti per due giorni da parte di Soccorso Alpino, Vigili del Fuoco e Protezione Civile. Era stato lo stesso escursionista ad allertare i soccorsi, spiegando di essere caduto in un dirupo e di trovarsi bloccato. Purtroppo il suo telefono si è scaricato poco dopo e le operazioni di soccorso si sono rivelate difficili.

Quando il 32enne è stato ritrovato per lui non c’era più nulla da fare.