Politica

David Sassoli è il nuovo presidente del Parlamento europeo

L'esponente del Pd David Sassoli è stato eletto a Strasburgo come nuovo presidente del Parlamento europeo con 345 voti
David Sassoli sorridente

David Sassoli, esponente del Pd, è stato eletto a Strasburgo come nuovo presidente del Parlamento europeo. Su 704 votanti, le schede bianche o nulle sono state 37, Sassoli ha ottenuto 345 voti, ne sarebbero bastati 334.

Sassoli nuovo presidente

David Sassoli poco dopo la sua elezioni ha pronunciato il suo primo discorso da Presidente del Parlamento europeo rendendo subito chiare le sue priorità: “Signori del Consiglio Europeo, questo Parlamento crede che sia arrivato il momento di discutere la riforma del Regolamento di Dublino che quest’Aula, a stragrande maggioranza, ha proposto nella scorsa legislatura“.

E ancora: “Lo dovete ai cittadini europei che chiedono più solidarietà fra gli Stati membri; lo dovete alla povera gente per quel senso di umanità che non vogliamo smarrire e che ci ha fatto grandi agli occhi del mondo. Molto è nelle vostre mani e con responsabilità non potete continuare a rinviare le decisioni alimentando sfiducia nelle nostre comunità, con i cittadini che continuano a chiedersi, ad ogni emergenza: dov’è l’Europa? Cosa fa l’Europa? Questo sarà un banco di prova che dobbiamo superare per sconfiggere tante pigrizie e troppe gelosie“, ha concluso.

Il commento di Matteo Salvini

Il commento di Matteo Salvini è arrivato tramite un video sul suo profilo Facebook: “Il Parlamento europeo ha appena eletto un parlamentare del Pd presidente, un ex giornalista della Rai, magari ancora col contratto giornalistico della televisione pubblica“.

E ancora: “Bello, rispettoso del voto degli italiani e degli europei avere un uomo di sinistra a presiedere il Parlamento europeo, magari con il voto di qualcuno di centrodestra, anzi sicuramente“.

Guarda il video

Chi è David Sassoli

Sassoli nasce a Firenze nel 1956. A 30anni diventa giornalista professionista, una carriera al Il Giorno, inviato di cronaca del Tg3.

Poi arriva alla conduzione di Cronaca in Diretta, su Rai 2; comincia poi la sua scalata alla Rai: prima la conduzione del Tg1 delle 13.30, poi di quello delle 20.

Poi comincia la sua carriera politica, ottiene ottimi risultati alle elezioni europee del 6 e 7 giugno 2009 come capolista nell’Italia Centrale ottenendo 412.500 preferenze.

Potrebbe interessarti