La principessa di Dubai fugge dal marito sceicco

“Che genere di uomo può mettere in prigione la propria figlia?”. Secondo fonti anonime del Daily Mail, potrebbe essere questa la domanda da cui è nata l’idea della fuga nella mente della principessa Haya bint Al Hussein. Sesta moglie del vice presidente e premier di Dubai Mohammad Bin Rashid Al Maktoumin, la donna pare aver abbandonato lo sceicco a fine maggio, scappando con i figli Zayed (7 anni) e Al Jalila, 11. Per la testata inglese, Haya avrebbe scoperto il crudele trattamento riservato dal marito alla principessa Latifa, figlia maggiore dello sceicco. Talmente crudele da indurla a scappare.

I precedenti: la prigionia della principessa Latifa

Alcuni mesi fa a scomparire era stata proprio Latifa, 33enne.

Versione ufficiale della vicenda: la principessa era stata vittima di un complotto a fini di estorsione all’estero e doveva essere salvata e riportata a Dubai. Una versione alla quale anche Haya aveva creduto. In realtà, Latifa stava tentando di fuggire dal controllo del padre. In un video denuncia registrato poco prima di essere trovata, Latifa aveva confessato che la sua vita regale era una farsa e che aveva trascorso due anni di prigione e torture, dopo aver fallito in un adolescenziale tentativo di fuga.

L’amara verità e la fuga della principessa

Haya pare ora aver preso consapevolezza delle torture che Latifa ha dovuto subire.

“La principessa è una donna intelligente”, affermano fonti vicine alla famiglia reale. “Avrebbe scoperto che le persone al servizio di suo marito stanno tentando di coprire la verità riguardo a ciò che è successo”. Haya ha così iniziato a porre domande “strane”, non solo riguardo alla sparizione di Latifa ma anche a proposito della sua vita da giovane. È immaginabile lo shock che deve aver provato nello scoprire che suo marito è capace di imprigionare la propria figlia. “Deve aver temuto che qualcosa di simile potesse accadere ai suoi figli e aver quindi deciso di fuggire”, si legge sul Daily Mail.

La principessa di Dubai
Haya bint Al Hussein ora vuole ricostruirsi una nuova vita e pare essersi trasferita a Londra

Una nuova vita a Londra per Haya

45enne educata all’occidentale ed ex studentessa di Oxford, Haya pare aver progettato per mesi la sua fuga in maniera meticolosa. Inizialmente ha cercato asilo in Germania ma ora potrebbe trovarsi a Londra, e per la precisione nella sua casa da 85 milioni di sterline nel quartiere di Kensington. Lo sceicco ha lanciato un’azione legale senza precedenti per costringere Haya a riportare i figli a Dubai. Intanto la donna avrebbe già chiesto il divorzio e, secondo i media, è in possesso di 35 milioni di euro e ha tutte le intenzioni di rifarsi una vita lontana dai grattacieli di Dubai.

Moglie e marito, ora, potrebbero scontrarsi in una feroce battaglia legale con la quale lo sceicco potrebbe tentare di portare di nuovo a Dubai la moglie e le figlie.