tronco d'albero su auto

L’Italia flagellata da una forte ed estesa ondata di maltempo che ha causato ingenti danni, da Nord a Sud. Il bilancio degli allagamenti dei giorni scorsi, secondo Coldiretti, è pesantissimo. Decine di feriti, interi campi allagati, coltivazioni distrutte e problemi anche nelle aree urbane dove i nubifragi, con grandine e forti raffiche di vento, hanno tenuto sotto scacco molte città. Abruzzo e Puglia tra le regioni maggiormente colpite.

Il maltempo fa danni da Nord a Sud

Le previsioni meteo dei giorni scorsi non avevano fornito un quadro idilliaco e così è stato. Le piogge torrenziali, associate a grandinate, forti raffiche di vento e trombe d’aria, hanno messo in ginocchio alcune aree della Penisola causando notevoli danni.

In Abruzzo, la grandinata record (con chicchi grandi come arance) che ha colpito Pescara e parte della zona costiera ha causato il ferimento di oltre 20 persone e diversi allagamenti che hanno impegnato le unità di soccorso per diverse ore. In ginocchio decine di attività agricole, abitazioni danneggiate e veicoli distrutti da alberi sradicati.

Ed è stato un sabato da dimenticare in Puglia che ha visto diversi campi allagati e interi raccolti distrutti dalla violenta perturbazione che si è abbattuta sulla regione, specialmente tra Foggia, Bari, Lecce, Brindisi e Taranto.

Si registrano gravi danni alle strutture con perdite ancora incalcolabili per le colture e le attività produttive locali.

Da Coldiretti dati allarmanti su quanto registrato nel mese di luglio, che nella prima metà ha visto abbattersi numerose grandinate violente che hanno distrutto il frutto di un anno di lavoro e creato panico e danni nelle aree urbane.

Nel pomeriggio di sabato 13 luglio, una tromba d’aria ha colpito il litorale Domizio, nel Napoletano, provocando il ferimento di una decina di bagnanti.

Cosa succede nelle prossime ore

Le previsioni per la nuova settimana, a partire dal 15 luglio, non sembrano restituire un’istantanea migliore.

Già nella notte di domenica 14 si sono registrati violenti temporali e forte vento soprattutto sulla Liguria, dove è scattata l’allerta gialla.

Nubifragi in arrivo anche sulla Lombardia, in progressiva estensione a gran parte del Nord ovest. Non andrà meglio in Piemonte, Veneto ed Emilia-Romagna, dove sono attesi intensi rovesci che potrebbero causare allagamenti.

Al Centro Sud e sulle Isole sono previsti fenomeni di minore intensità ma su tutto lo Stivale prevarrà un sensibile calo termico, con temperature che difficilmente potranno superare i 28 gradi.