Chi è Ursula von der Leyen, "lady Europa"

È lei, Ursula von der Leyen, la prima donna nella storia europea alla guida della Commissione Europea. Con 383 voti (contro i 327 contrari), l’ex ministro della Difesa tedesca è stata eletta presidente, successore di Jean-Claude Juncker. “Per me solamente una cosa è importante, l’Europa va rafforzata e chi vuole indebolire questa Europa troverà in me una dura nemica” ha esordito la belga al suo primo discorso davanti all’esecutivo comunitario.

Von der Leyen a capo della Commissione europea, le reazioni dall’Italia

Differenti i commenti da parte della politica italiana. Per l’elezione della von der Leyen sono stati decisivi i 14 voti dei 5 Stelle.

Durissima la reazione della Lega: “È gravissimo il voto europeo: von der Leyen passa grazie all’asse Merkel, Macron, Renzi, 5 stelle. Avrebbe potuto essere una svolta storica: la Lega è stata coerente con le posizioni espresse finora, ha tenuto fede al patto con gli elettori e difende l’interessa nazionale“. Molto diversa invece quella di altri esponenti politici, tra i quali Berlusconi e Tajani, che si sono prontamente congratulati con la politica.

Chi è Ursula von der Leyen

Classe 1958, la politica è nata a Ixelles in Belgio. Si laurea in medicina all’Università di Hannover nel 1987. Sposata e madre di 7 figli, due maschi e 5 femmine, comincia ufficialmente a dedicarsi alla politica nel 2001.

Ricopre le cariche di Ministro degli Affari sociali, delle Donne, della Famiglia e della Salute della Bassa Sassonia nel 2003, quella di Ministro della Famiglia nel 2005, nel 2013 quella di Ministro della Difesa (e prima del suo sesso a rivestire questo ruolo). Fedelissima della Cancelliera Angela Merkel, la von der Leyen si era battuta per una politica famigliare che sostenesse le donne madri e lavoratrici.

Immagine in alto: Fonte Twitter