Ilaria Occhini in Mine Vaganti e in gioventù

Si è spenta a Firenzel’ultima diva Ilaria Occhini, l’attrice aveva 85 anni. Figlia d’arte ha incantato per anni il pubblico di teatri e cinema con la sua eleganza e raffinatezza. L’attrice si è spenta ieri pomeriggio; ricordata per la sua bravura, bellezza e grande sensibilità.

Addio a Ilaria Occhini

Una figlia dell’arte più che figlia d’arte, un destino il suo che sembra essere stato scritto ancor prima della sua nascita. Ilaria Occhini figlia dello scrittore Barna Occhini e nipote per parte di madre di un altro scrittore, Barna Papini. Il nonno l’aveva descritta da bambina nel racconto La mia Ilaria.

L’attrice era anche nipote, per parte paterna, del senatore del Regno d’Italia Pier Ludovico Occhini, la sua famiglia possedeva vigneti nella zona intorno ad Arezzo fin dal ‘500, la stessa li aveva ripristinati occupandosi personalmente dell’azienda insieme a figli e nipoti.

L’ ultima diva

A 19 anni il debutto al cinema nel film Terza liceo, all’epoca l’attrice aveva recitato sotto lo pseudonimo di Isabella Redi. Successivamente Ilaria Occhini si è diplomata all’accademia di arte drammatica romana Silvio D’Amico. Dagli anni ’50 il lancio della carriera d’attrice in diversi sceneggiati come L’Alfiere e Jane Eyre di Anton Giulio Majano, mentre nel 1957 l’esordio effettivo nel film di Carlo Visconti L’impresario di Smirne, opera di Goldoni.

Con Visconti Ilaria Occhini ha lavorato anche nei film Uno sguardo dal ponte e Figli d’arte; l’attrice ha lavorato anche con Orazio Costa e Giuseppe Patroni Griffi.

Nel ’66 ha recitato nel film Un uomo a metà mentre in tempi più recenti Ilaria Occhini ha preso parte al film di Alessandro Benvenuti Benvenuti in Casa Gori nel 1992.

Premi e riconoscimenti

La sua interpretazione le è valso uno dei maggior riconoscimenti nel mondo cinematografico italiano, il nastro d’argento come miglior attrice non protagonista. Questo non è stato l’unico premio vinto, Ilaria Occhini è stata nominata per il David di Donatello, vinto nel 2010 sempre come miglior attrice non protagonista per la sua partecipazione al film di Ferzan Özpetek Mine Vaganti.

Sempre grazie a questo film l’attrice ha ottenuto il nastro d’argento alla carriera.

Il teatro e la televisione

Ilaria Occhini non è stata protagonista solo del mondo del cinema, attrice di teatro e televisiva, tra gli anni ’70 e ’80 ha preso parte agli sceneggiati Puccini e all’Andreana. Nel 2005 il pubblico l’ha rivista per 4 stagione nella serie Provaci ancora prof! Nel ruolo della madre.

Credits immagine in alto: Ilaria Occhini in Mine Vaganti/ Ilaria Occhini in gioventù/ Wikipedia